Una forma modificata d’ecstasy, potrebbe contribuire a curare alcuni tipi di cancro

L’ecstasy, la droga psicoattiva vietata nella maggior parte dei paesi, chimicamente modificata, potrebbe essere utilizzata per curare alcuni tumori del sangue

Ecstasy per la cura dei tumoriI ricercatori hanno iniziato lo studio sei anni fa, i risultati mostrano che la metà dei tumori delle cellule del sangue esaminate in laboratorio ha reagito alle proprietà d’alcuni psicofarmaci il cui effetto è quello di sopprimere la loro crescita.
I ricercatori dell’Università di Birmingham, hanno affermato che il farmaco, conosciuto anche come MDMA, potrebbe essere utilizzato per curare la leucemia, il linfoma e il mieloma.
In precedenza, l’ecstasy era già nota per essere potenzialmente efficace contro più della metà dei casi di cancro dei globuli bianchi, ma la necessità d’utilizzare una gran dose per trattare un tumore, ne ha frenato l’utilizzo per il rischio d’uccidere il paziente.
In uno studio pubblicato sulla rivista Investigational New Drugs journal, gli scienziati hanno affermato che la versione modificata del nuovo farmaco è cento volte più efficace e sicuro, potrebbe essere usato dai medici per curare il cancro.
Il professor John Gordon, autore dello studio, in una in una nota rilasciata dall’Università di Birmingham, ha detto:
“Noi non vogliamo dare false speranze alle persone, ma le nostre scoperte offrono un potenziale per migliorare il trattamento nei prossimi anni”. Il team spera d’iniziare al più presto studi pre-clinici con l’ecstasy.
Il Dr. David Grant, la cui associazione di ricerca leucemia e linfoma, ha contribuito a finanziare lo studio, crede che questa scoperta, sia “un passo significativo per lo sviluppo di un potenziale nuovo trattamento”.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento