Una donna deve restituire un quadro di Renoir comprato con sette dollari in un mercatino delle pulci

“Chi trova tiene” a quanto pare secondo un giudice non si applica all’arte rubata. Una donna della Virginia deve restituire un dipinto di Renoir che ha acquistato per soli sette dollari. Il dipinto di Renoir secondo una sentenza di una Corte distrettuale americana è stato rubato nel 1951 dal Baltimore Museum of Art, recentemente acquistato in un mercato delle pulci appartiene ancora al museo. La decisione del giudice Leonie Brinkema M. ha concluso una lunga saga sul dipinto delle dimensioni di un tovagliolo.
Il quadro “Paesaggio sulle rive della Senna” (vedi)  centotrentacinque anni fa è stato originariamente dipinto da Pierre-Auguste Renoir come regalo per la sua amante. E’ stato venduto due volte prima di essere dato in prestito nel 1937 al Baltimore Museum of Art da un collezionista di nome Saidie May. Il furto del quadro dopo quattordici anni è stato denunciato dal museo.
Doreen Bolger direttore del Baltimore Museum of Art, l’anno scorso sulla mancata segnalazione del quadro sul registro delle opere rubate, aveva detto:
«La segnalazione del furto è avvenuta poco dopo la morte di Saidie May, il quadro formalmente non era ancora stato inserito nella collezione del museo, è questo il motivo per cui i funzionari del museo inizialmente non si erano resi conto che il quadro era stato lì».
In seguito per quasi sessanta anni non c’è stata nessuna notizia sul quadro fino a quando nel 2009 una donna della Virginia l’ha trovato e comprato per soli sette dollari in un mercatino delle pulci nel West Virginia. La donna ha riferito che dopo qualche anno per farlo valutare ha portato il dipinto in una casa d’aste in Virginia. Poco dopo, è stato stabilito che il dipinto era reale e poteva essere messo all’asta per un valore iniziale di 75 mila dollari. L’asta è stata annullata dopo che il dipinto è stato indicato come appartenente al Baltimore Museum of Art.
La donna comprensibilmente è rimasta male perché era convinta di essere la proprietaria del quadro. Il Baltimore Museum of Art prima dell’esito della sentenza aveva detto di avere speranza di mettere nuovamente in mostra il quadro. Ora che è stato tutto definito, una magra consolazione per la donna, non dovrà fare lunghi viaggi per vedere il “suo” quadro al museo.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento