Un fenomeno paranormale

Un fenomeno paranormale? Non diciamo idiozie. E’ stato chiesto il mio intervento dopo che esperti della Protezione civile, dell’Enel e dei Vigili del fuoco, hanno alzato le mani in segno di resa non riuscendo a risolvere il mistero del fuoco che da una quindicina di giorni si è impossessato di Caronia, un piccolo paese della Sicilia.
Ieri mattina ero già sul posto, accompagnato dal sindaco, caduto in una profonda depressione (mi ha detto che era sul punto di chiamare un esorcista). L’ho tranquillizzato dicendogli che avevo risolto il problema perché dai primi rilievi che avevo fatto, in quelle case il fenomeno del fuoco doveva essere addebitato alla presenza di bambini piccoli, quelle senza bambini non erano state colpite dal fenomeno.
Come sono arrivato a questa conclusione? Semplice, ho fatto un sopralluogo alla scuola materna mentre la maestra spiegava la lezione e poi nel pomeriggio sono andato a verificare i risultati nelle case dei piccoli alunni.
Prima di ripartire, ho consigliato al sindaco di sollevare dall’incarico la maestra e di provvedere a far installare una webcam per controllare i piccoli piromani.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

19 thoughts on “Un fenomeno paranormale

  1. ciao…dopo la rimbeccata per il fuffagregator..mi ha fatto piacere rileggere un tuo messaggino sulla mia tag!!!
    sempre..il benvenuto/a..saluti..

  2. Poveri bimbi, piccoli piccoli e già vittime di Echelon!
    Però è proprio curiosa questa storia del fuoco, autocombustione causata da qualcosa o…per il momento un bacio serale ignifugo, m.

  3. i piromani sono chiaramente i risparmiatorini che hanno acquistato obbligazioni parmalat e cirio. Sono gli unici rimasti col cerino acceso in mano. Ciao

  4. sai cos’è che mi stupisce sempre, nei tuoi post? la tua capacità di trovare connessioni, legami impensati fra cose, persone, fatti, e di unire il tutto con un’ironia troppo forte. sei proprio bravo, sai 🙂 ….mo’ un bacio te lo mando io, ce soir, (ignifugo pure quello, come insegna momi….)

  5. Padre Amorth non credo che lo vogliono a Canneto. Con quel nome lì, invece di spaventare i diavoletti, spaventa gli abitanti.. E poi Canneto, basta la parola….
    Buona notte e Baciotto*

  6. Patt, ho letto di questa notizia! Ma dici sul serio? I pompieri, la protezione civile e gli esperti dell’ENEL erano disperati, senza spiegazioni logiche… come si dice? Brancolavano nel buio (che, detto da uno dell’Enel, fa anche un po’ impressione)…

  7. Notte a tutti, il viaggio a Caronia è stato faticoso :-), domani fresco e riposato passerò a salutarvi 🙂

  8. Pur di non tirare in ballo Enel, Telefonia mobile e quant’altro potrebbe risultare imbarazzante per i Poteri Economici Forti, tra poco ci diranno che sì, come dici tu, erano i bambini i responsabili ma per di più musulmani che giocavano al Piccolo Kamikaze… E tutti gli italiani ci crederanno. Un saluto.

  9. FINALMENTE!!!! posso aprire i commenti. Ora sì!!!!!…ho letto e mi sono fatta delle sane risate…alla barba dei preti satanisti!….ahahahahah…Ossia: quando si gioca con la credulità…..

  10. grazie, pattinando, della tua disponibilità su . Mi metto d’accordo con seiala-luciana, la…padrona di casa del blog, e ti faccio sapere. Intanto mi sono fatta un giro sul uo blog, e me lo sono sorbito di gran gusto. Ciao! 😉

Lascia un commento