Un antidoto per non …

Un antidoto per non farsi travolgere dal Festival di Sanremo? semplice, sapere in anticipo i risultati delle votazioni, e non aspettare cinque giorni per conoscere il nome del vincitore, evitando in questo modo di seguire il Festival. Cinque giorni affidati al Direttore artistico Tony Renis, che ha cercato in tutti i modi di calamitare l’interesse, invitando i migliori cantanti del momento: Er Piotta e Pappalardo.
Prima di darvi i risultati scontati delle votazioni, che conosco in anticipo, posso anticiparvi la scaletta della manifestazione che inizierà domani.
2 marzo, esecuzione di tutte le 22 canzoni che verranno replicate da Nilla Pizzi, come nel lontano 1951. E’ scontato che se Nilla Pizzi, deciderà di infilare nella replica, la sua “Grazie dei Fiori”, una canzone inedita, sarà lei a vincere il Festival di Sanremo.
Seconda serata quella del 3 marzo, verranno presentate metà delle canzoni della prima serata, perché Nilla Pizzi, dopo aver replicato le 11 canzoni della serata, infilerà a sorpresa altre due sue canzoni inedite: Vola Colomba e Papaveri e papere. Scontato che sarà ancora lei a vincere il Festival di Sanremo.
Per chi riuscirà a superare indenne le prime due serate, ci sarà il giusto premio con l’ascolto di un’allegra canzone di Claudio Villa: il “reuccio” vincerà il Festival di Sanremo allietando la serata con la sua inedita “Buongiorno tristezza” che verrà replicata, non da Nilla Pizzi che già le aveva fatte arrivare a terra nelle serate precedenti, ma da un cantante esordiente, un certo Marco Masini a cui è stata affibbiata impropriamente la nomea di “jettatore”. Scontato il malumore del pubblico presente al teatro Ariston e di quello televisivo che assisterà alla replica di Masini: indirizzeranno al cantante un “antijettatorio” vaffanculoooo.
Tony Renis, prevedendo il malumore del pubblico ha organizzato per la quarta serata, quella del 5 marzo, una scaletta a cui parteciperanno tutti gli esclusi delle passate edizioni. Canteranno, in successione, Betti Curtis, Luciano Tajoli, Umberto Bindi. Piangerà Bobby Solo con “una lacrima sul viso” e canterà una minorenne anche se non ha l’età: Gigliola Cinquetti. Bobby Solo tentennerà con “Se piangi e se ridi” ma riuscirà a cantarla tutta anche senza playback. Non mancherà Iva Zanicchi che offrirà la sua mano a una zingara per sapere se vincerà il Festival. La serata si concluderà nel migliore dei modi, all’insegna del “Cafone” con l’esibizione der Piotta. Dopo avervi anticipato la scaletta del Festival di Sanremo e i risultati parziali con i nomi dei vari vincitori, per l’ultima serata quella che chiuderà la manifestazione canora, voglio lasciarvi la sorpresa. Il vero vincitore di questo Festival di Sanremo, organizzato da Tony Renis, sarà come sempre uno del pubblico, un anonimo a cui devo dire grazie per avermi dato in anticipo tutti i risultati. Grazie!

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

53 thoughts on “Un antidoto per non …

  1. Ciao patt, tutto bene? Mamma mia ke inverno lungo questo in Italia…. ah, ke voglia di caldo e sole… Qui va tutto bene anke se non ho visto nulla di carnevale… sniff sniff 🙁
    Baci, Perla.

  2. Questo qui è da antologia!! Per la cronaca: prima che mezza città andasse in BLACKOUT telefonico stavo postandoti qua un omaggio…( su Cuba). Ora mi rifaccio Patt. BACIONIIIIII

  3. Bellissima l’immagine… Grazie per gli auguri, alla fine la gara (di ginnastica artistica) non è anche andata poi così male…

  4. Pattinando caro, per la proprietà distributiva del tempo climatico (e della sopportazione umana), oggi qui è comparso un debolissimo Sole. Stiamo cercando di fargli una flebo, ma non garantisco. Ha più o meno l’età della Pizzi. ciao carissimo.

  5. Altro che Euruispes e Doxa (però se non canta anche Apicella io lo boicotto)!
    Al solito, complimenti Patt, un bacio.
    m.

  6. Ciao Perla, per te che sei brasiliana non aver partecipato al Carnevale deve essere stata una vera sofferenza. Dai, tra poco anche qui arriverà il caldo e la “saudade” si scioglierà con il primo sole. Un baciotto*

  7. Col, oltre alle flebo, riempitelo di baciotti così non andrà più via 🙂 un baciotto*

  8. Le magie di Marzia, “live”, sono stato adagiato su questa meravigliosa spiaggia cubana. Grazie e un baciotto*

  9. x Momi, TonyRenis ha in serbo una sorpresa per la serata finale. Il duo Apicella&Silvio’s vuole stupire la platea, perché sono “stupefacenti” e vedrai che replicheranno la canzone “L’erba di casa mia”. Naturalmente Fini non farà parte della giuria. Un baciotto*

  10. Questo Sanremo puzza miglia di distanza , come hanno fatto a giudicare 700 canzoni in 5 giorni ? Poi guarda casa tra le prescelte ve ne sono ben 3 firmate Rapetti , Mogol ed il figlio Cheope per chi non lo sapesse , che ha OSPITATO tutti i partecipanti al festival nella sua sede -scuola di canto .
    Vi sembra una coincidenza ?
    A me no , ed ho fatto bene , d’acordo coi miei collaboratori ,a non inviare nulla ,
    ciao,
    Luciano

  11. il tuo blog-infoimmagini mi è stato utilissimo! vorrei sapere come modificare, personalizzare il blog, vorrei capire che diavolo è sta stringa di comando non ci capisco un’acc..AIUT!!

  12. x LucianoSomma, è chiara la mia posizione, è tutto truccato, dalle selezioni come hai sottolineato tu, all’esito finale con il vincitore deciso a tavolino, con una preventiva seduta “spiritica” 🙂 ciao e complimenti per il tuo Blog di poesie.

  13. L’unico antidoto contro Sanremo e’ se proprio uno non ha niente di meglio da fare, guardarlo col volume azzerato… fidati! 😀

  14. Daff, ma se intorno hai dei vicini che l’ascoltano con il volume alzato che fai? Non ti preoccupare, ecco che viene in nostro aiuto Adriano Celentano che ha detto giustamente che il Festival di Sanremo deve essere chiuso definitivamente 🙂 un baciotto*

  15. Ciao Patt, ma come hai potuto dimenticare Nicola Aragliano e Nicola di Beri? due pilastri del festival. Un po’ rinco..comeriti ma sempre sulla breccia, o sul brecciolino?
    Perchè Sanremo è Sanremo. Eppure tanti sono in attesa di vedere quello che riusciranno a fare la Ventura e Toni Renis, che se non sbaglio hanno già avuto a che ridire.
    Ma, dice bene Daff. Togliere il volume deve essere divertente… :)))
    Buona serata e baciotto*
    Finchè la barca va….

  16. Ciao pattinando..sono Pisquania….davvero azzeccati i risultati che hai previsto per il festival!!!!

  17. ….ammazza…sei stato rapiderrimo!!
    grazie della tua libera associazione, appena posso ti posto al tuo posto. Posta la condizione che ti sottoponi alle immagini che inserisco a mia completa discrezione e al fatto che linkerò il tuo blog.
    M.

  18. allora se il risultato è così scontato vado a letto, che a dormire sul divano mi vien mal di schiena.

  19. ….è la prima volta che visito il tuo blog, semplicemente fantastico!

  20. Pat: tutto ciò che tocca il berlusca diventa mxexrxdxa. Pensiero della sera: le api volano sui fiori. Le Vespe invece… Ciao Pat. totò

  21. Inevtabile uno sguardo, stavolta gli occhi non si sono chiusi subito per l’orrore. Sarà per Gene Gnocchi, sempre estremamente sottovalutato. Eppure ha una comicità gradevole, non volgare, ma comunque bastarda. Cosa che, per un postaccio come il palco di san remo, non può che essere positiva…:-) Ellie

  22. Miiiii quanti commenti!!! E adesso il mio lo leggerai? Grazie per il tuo comunque! Un bacione! fos

  23. tranquillo! a sanremo non ci penso proprio! anche perchè se ce la faccio il genere che IO intendo è totalmente diverso da canzonette strappalacrime e/o mutande in stile sanremese…

  24. qualcuno mi fa il riassunto delle canzoni (sì, naturalmente con la musica)? bacionotte Patt:))
    m.

  25. Pattinando, oggi abbiamo cambiato server dove pubblichiamo il nostro blog (era “blog.diegoli.net”, ora abbiamo “inventato” un piu’ professionale “velcro.nexthost.it” ;-)), ma rimane il redirect anche dal vecchio indirizzo, almeno per un po’…
    Ma venendo al festival… dopo che la prima sera mi e’ sfuggita del tutto (ahime’… ;-), ora mi sto sparando il buon Dustin Hoffmann, che mi sembra un po’ la sagra della banalita’, poveretto, persino lui… Per fortuna che ci sono la Cortellesi, Crozza e Gnocchi… ed in fondo anche il tragicomico Tony Renis, che – gia’ dal nome – farebbe ridere chiunque, americani compresi (che, si sa, non eccellono, in generale, di “sense of humour”).
    Ciaooooooooooo!!!!

  26. Ciao, Patt. Mi arrivano in sottofondo le note del Festival dal televisore abbandonato al suo destino… Ma le “canzoni” che ce le hanno messe a fare? Erano più che sufficienti Gnocchi, Crozza e la Cortellesi per una (dico una) serata gradevole. Così sembra un millefoglie alla panna e alici… Un saluto.

  27. io ho scovato un rimedio banale
    per non veder sanremo cambio canale
    spengo la tele ed apro un bel librone
    o sul giradischi metto una canzone
    parlo col gatto
    gioco a rimpiattino
    nel fresco letto faccio un pisolino
    godo la vita per quel che ne resta
    coltivo il mio giardino e la mia testa

  28. Grazie di essere passato e di avermi segnalato il tuo blog con notizie sanremesi. Ciao F.

  29. che assurdo ridicolo baraccone…almeno ai tempi di Vola colomba aveva senso, guardate com’erano belli…

Lascia un commento