Troppi incidenti, la Russia lancia la campagna selfie sicuro (foto)

La polizia russa dopo decine di morti e centinaia di feriti causati da pose ad alto rischio, ha deciso di lanciare una nuova campagna per la sicurezza pubblica denominata “Selfie sicuro“. Ha creato una serie di cartelli simili a segnali stradali (vedi), con figure stilizzate raffiguranti la maggior parte di casi traumatici di selfie pericolosi come quelli fatti sul binario del treno, con le tigri o una pistola puntata alla testa.

Selfie sicuro - Russia
Il ministero dell’Interno – come riporta The Guardian – nel nuovo opuscolo fornisce utili suggerimenti per evitare simili tragedie:
– nel mese di gennaio, due giovani sono morti negli Urali durante un selfie con una bomba a mano con la sicura tolta. Il cellulare con il selfie è stato recuperato dopo l’esplosione;
– nel mese di maggio a Mosca una ragazza di ventuno anni con una pistola si è accidentalmente sparata alla testa mentre si stava facendo un selfie. Ha subito lesioni, ma è sopravvissuta;
– nel mese di maggio, nella regione di Ryazan un adolescente entrato accidentalmente in contatto con cavi elettrici sotto tensione è morto durante il tentativo di fotografarsi mentre si arrampicava su un ponte ferroviario.
Yelena Alexeyeva, portavoce del ministro dell’Interno ha detto:
«Purtroppo recentemente abbiamo notato un costante aumento del numero d’incidenti a persone che amano i selfie. Dall’inizio dell’anno, stiamo parlando di decide di morti e centinaia di casi di lesioni. Il problema esiste davvero e porta a conseguenze molto spiacevoli».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →