The Singularity is Near – la vita nel 2050

Il corpo umano (versione 3.0), al limite dell’immortalità, vivrà senza preoccu-pazioni finanziarie, attorniato da robot servizievoli

Singularity in nearImmaginate di vivere in un corpo sano, potente, senza il timore di morire, serviti da robot umanoidi, pronti a rispondere a tutte le  necessità, mentre godiamo una vita prosperosa, liberi da preoccupazioni finanziarie.
Gli scenari prospettati, da qui a 40 anni, possono sembrare troppo futuristici? Gli esperti ritengono che i progressi tecnologici attuali, esponenzialmente, potrebbero rendere possibile, nel 2050, questo fantastico futuro.
Ray Kurzweil, autore di "The Singularity is Near", descrive com’evolveranno i nostri corpi.
Oggi, il fragile corpo umano (la versione 1.0), ha un alto tasso d’insuccesso (lo scorso anno, sono morte più di 50 milioni di persone).
La biotecnologia e la nanotecnologia, hanno previsto per i prossimi due decenni, corpi umani più durevoli (versione 2.0), immuni da molte malattie e dall’invecchiamento. Questo porterà alla perfezione del corpo umano (versione 3.0), in grado di superare un incidente distruttivo, una malattia. Il corpo, per mezzo della computazione molecolare quantistica, e della nanotecnologia (in arrivo tra il 2030 e il 2040), potrà rigenerarsi riattivando le attività e memorie della mente, consentendo di continuare a vivere.

Il libro, con le sue pagine, ci anticipa gli scenari futuristici possibili, il pensiero di chi è già proiettato nel futuro, lo conferma.
Joanne Pransky, esperto di robotica:
"Entro 10 anni spero di acquistare un robot programmato non solo per pulire la casa, preparare e servire i pasti, ma anche per monitorare i nostri segni vitali e, al bisogno, che sia in grado di interagire a distanza con un medico specialista per un pronto intervento di soccorso".
I futuri robot comandati dai nostri pensieri, viaggeranno in qualsiasi parte del mondo, abilitandoci per interagire attraverso i loro occhi e sensori per fare compere, visitare luoghi, creare incontri eccitanti.
Oggi, la tecnologia con i telefoni cellulari, la radio, la televisione e Internet, ci porta il mondo in casa; nel 2050, i robot, ci porteranno in qualsiasi parte del mondo, alla velocità del pensiero.
Il 2050 promette di cambiare per sempre il modo di rapportarsi l’uno con l’altro; anche la nostra visione di ciò che costituisce la vita, rapportata alla tecnologia, ci porterà al confine dell’immortalità.
Sarà questo lo stupefacente "magico futuro" a diventare realtà? I futuristi positivi, credono che sarà così.
Liberamente tradotto da The Singularity is Near

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento