Test nucleari e psiche: Corea del Nord lancia l'atomica, quelli del Sud reagiscono con il sesso

Un’esplosione di sesso. E’ la risposta del Sud al test nucleare della Corea del Nord: si impennano le vendite dei preservativi, tutto esaurito nei ‘motel dell’amore’. I dati diffusi dalle catene commerciali parlano chiaro. La media dei condom acquistati è cresciuta notevolemnte dopo il 9 ottobre, data dell’esperimento atomico di Pyongyang: da 1.508 al giorno a 1.930 nella settimana successiva al test, per poi attestarsi a 1.772. Con un guadagno – c’è chi si sofferma sugli utili – del 14,8 per cento per i venditori. Godono anche gli albergatori. Le camere ad ore (molto diffuse, vista anche la densità abitativa della Corea del Sud e la consuetudine di vivere in famiglie allargate che riducono la privacy) sono tutte prenotate ancora per giorni, e prima di novembre non c’è posto in nessun motel. I numeri sono inequivoci, il rapporto causa-effetto manca di conferme empiriche. Gli esperti però non hanno dubbi: "Il sesso riduce lo stress. E’ una delle 10 buone ragioni per cui fa bene al corpo", commenta il presidente dell’Istituto coreano per l’educazione sessuale.
Fonte: Tendenze Online

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Test nucleari e psiche: Corea del Nord lancia l'atomica, quelli del Sud reagiscono con il sesso

  1. epperò… chi l’avrebbe mai detto che il nucleare ha questi effetti secondari 🙂

    Buona giornata Patt

  2. Insomma godi popolo.

    Che qualcuno sappia la svizzera o l’austria hanno programmato a breve test nucleari?

Lascia un commento