Tarocchi cinesi, dopo i falsi Rolex, DVD, borse e vestiti firmati, ora s'aggiunge la falsa verginità delle ragazze cinesi

Faking virginity really popular in China

China has long been known as the land of cheap fakes — Rolexes, DVDs, handbags and designer clothes. Now, add a new one to the list: fake virgins.
Fake virgins. A growing number of Chinese women … are opting for a surgical procedure called “hymen restoration,” which returns the hymen to its condition before it was ruptured. … Many men, including white-collar professionals, say they want to marry a virgin. And increasingly liberated Chinese women have found a way to oblige them. …
An increasing number of sexually active young Chinese women are getting a surgical “hymen restoration” so they appear to be virgins on their wedding night.
"We can fix it so everything is perfect, so the men can believe they are marrying virgins," said Zhou Hong, a physician and director of gynecology at the Beijing Wuzhou Women’s Hospital.
Zhou, 44, said the majority of her patients are sexually active young women who are about to get married and have told their future husbands they are virgins. She said a smaller number want to forget a bad relationship and "start over," and a few have been victims of rape.
Zhou is one of many Chinese doctors performing the procedure, which is also done in other countries. She said she restores as many as 20 hymens monthly, and the number is increasing. Now for as little as 5,000 renminbi, or about $737, for a 20- to 30-minute procedure, Zhou is giving young women a second chance at having a first time.
Does she worry that she is helping young women begin their marriages with a lie? "It’s just a white lie," Zhou said. Besides, she blames men for holding up these unrealistic expectations.
"I don’t agree with this value" placed on virginity, Zhou said. "It’s unfair to the women. The men are not virgins. But we can’t change this male-privileged society."
_______________
Italian version
Tarocchi cinesi, dopo i falsi Rolex, DVD, borse e vestiti firmati, ora s’aggiunge la falsa verginità delle ragazze cinesi
[Ricambiati con la stessa moneta?]
Per la cronaca il tarocco del progetto del Ponte di Messina è stato presentato il 19 agosto 2010 all’Expo di Shangai

Un numero crescente di donne cinesi – per lo più ventenni in procinto di sposarsi – si sottopone all’imenoplastica l’intervento di chirurgia per la ricostruzione dell’imene per il ripristino delle caratteristiche anatomiche vulvari della verginità. La rottura dell’imene in genere si verifica nei primi rapporti sessuali ma può avvenire anche durante impegni sportivi o altre attività faticose.
La Cina anche se ha spalancato le sue porte al moderno Occidente, mantiene un atteggiamento profondamente conservatore e sciovinista: molti uomini, inclusi professionisti e impiegati, dicono di voler sposare una vergine, ciò in qualche modo spinge sempre più donne a recuperare la perduta verginità.
La dottoressa Zhou Hong, quarantaquattro anni, direttore di ginecologia all’ospedale Wuzhou,di Pechino  spiega:
"Non pubblicizziamo l’intervento d’imenoplastica, siamo in grado di risolvere il problema in modo perfetto, così gli uomini possono credere di sposare donne vergini.
La tipologia delle nostre pazienti si distingue in:
giovani donne, sessualmente attive, in procinto di sposarsi, ai loro futuri mariti dicono di essere vergini (sono la maggioranza);
– donne che vogliono "ricominciare" per dimenticare un cattivo rapporto;
– donne che sono state vittime di stupro (numero esiguo").
Zhou Hong è uno dei tanti medici cinesi abilitati a eseguire l’intervento che è praticato anche in altri paesi, dice:
"In media ogni mese ripristino venti imeni e il numero è in aumento. In venti, trenta minuti, per soli 5.000 renminbi (pari a circa 737 dollari), offro alle donne una seconda possibilità per tornare a essere vergini come la prima volta".
Zhou Hong  quando gli si chiede se non si preoccupa d’incoraggiare le donne a iniziare il loro matrimonio con una bugia, risponde:
"È solo una veniale bugia. Io non sono d’accordo con questo valore posto sulla verginità femminile, è ingiusto per le donne. Gli uomini non sono vergini, purtroppo non sono io che ha il potere di cambiare questa società maschilista privilegiata".
L’intervento d’imenoplastica anche se è disponibile da anni, in alcuni paesi è considerato illegale. E’ molto praticato nei paesi musulmani dove i tradizionalisti considerano un alto valore la verginità di una donna.
In Cina non ci sono statistiche disponibili sull’imenoplastica anche se sociologi, esperti e la prova aneddotica (un concetto basato sull’acquisizione di un dato di fatto per induzione senza che sia dimostrato scientificamente), suggerisce che ha guadagnato in popolarità.
Il tema della verginità è emerso in recenti articoli su giornali e dibattiti in Internet, surriscaldati da interventi di alcuni sociologi che hanno criticato l’ossessione per la verginità delle donne viste come oggetti sessuali in una società dominata dagli uomini. Le stesse critiche non hanno risparmiato le donne, quelle che si sottopongono a interventi medici potenzialmente pericolosi e dolorosi.
La ginecologa Zhou Hong, continua a rimanere imperturbabile alle polemiche, dice:
"Le nostre clienti dopo il matrimonio sono soddisfatte, ce lo confermano con l’invio di messaggi per dire che la prima notte di nozze è stata un successo, ciò è la cosa che ci rende più felici".

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento