Super scanner rileva esseri umani nascosti nei Tir, anche quando viaggiano a 160 km / h (Video)

La tecnologia è così sensibile che potrebbe essere utilizzata per rilevare una lampadina da 100 W a una distanza di 800.000 km: la distanza di un viaggio verso la Luna e ritorno.
Il metodo di screening non intrusivo è stato pubblicizzato per l’uso ai valichi di frontiera, per rilevare se le persone si nascondono nei cassoni dei Tir e anche se portano armi.
Gli scanner ad alta precisione sviluppati dai team della società di sicurezza Sequestim e Università di Cardiff, in tempo reale possono creare un’immagine basata sul calore del corpo umano.
Sam Rowe, uno degli inventori dell’Università di Cardiff ha detto:
«La scansione di un Tir in movimento alla velocità di 160 km / h rivela le persone, anche se si nascondono all’interno di una cassa di legno da imballaggio. Possiamo persino rilevare l’ombra delle armi nascoste sotto i vestiti delle persone all’interno dei Tir».

La società di sicurezza Sequestim riporta che lo scanner utilizza la tecnologia Terahertz, non emette radiazioni, il che lo rende “completamente sicuro”. L’hardware è abbastanza piccolo da poter essere nascosto in un rimorchio o in un furgone, scansionando i veicoli fino a 30 volte più veloce dei metodi esistenti.
Gli scienziati lo scorso dicembre hanno sperimentato la tecnologia all’aeroporto di Cardiff, utilizzandola come scanner di sicurezza per localizzare gli oggetti pericolosi trasportati dai passeggeri.
Ken Wood, direttore vendite e marketing di Sequestim, ha detto:
«La telecamera rileva le onde millimetriche, sono proprio come la luce visibile ma a una lunghezza d’onda più di mille volte superiore.
Ogni oggetto nascosto sotto i vestiti si presenta molto chiaramente come un’ombra perché il corpo umano, a causa del suo calore, a queste lunghezze d’onda agisce come una lampadina. Il nostro sistema a differenza degli scanner attualmente in uso, ha bisogno solo di pochi secondi per fare il suo lavoro.
Abbiamo in programma di rendere il mondo, un luogo più sicuro, ma anche di velocizzare i processi di sicurezza».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →