Storace: tacete, il nemico vi ascolta

Francesco Storace, spionaggio Laziogate

Francesco Storace non dimenticherà facilmente le elezioni regionali del 2005 nel Lazio. Gli sono state fatali, decretando la sconfitta contro il candidato del centrosinistra, Piero Marrazzo. Hanno dato il via alla sua caduta politica, non frenata nemmeno dalla nuova carica di ministro della Salute del governo Berlusconi. Ora potrebbero segnare la fine della sua carriera. L’uomo forte di Alleanza Nazionale e il suo fido braccio destro Nicolò Accame sono indagati per associazione a delinquere finalizzata alla violazione dell’archivio informatico della società Laziomatica nell’inchiesta sui presunti illeciti commessi nel corso della passata campagna elettorale alle regionali.
La Procura di Roma ha scritto i nomi nel registro degli indagati insieme a quelli degli investigatori Pier Paolo Pasqua e Gaspare Gallo, l’ex-direttore di Laziomatica Mirco Maceri, l’avvocato Romolo Reboa e il vicepresidente del consiglio comunale di Roma Fabio Sabbatani Schiuma (An). Storace si era dimesso da ministro della Salute il mese scorso, in piena campagna elettorale, dopo essere stato coinvolto nelle indagini.
Un’inchiesta parallela a quella romana, condotta dalla procura di Milano, aveva portato all’arresto di sedici persone con l’accusa di aver spiato lo scorso anno i candidati presidenti della Regione, Piero Marrazzo, poi eletto, e Alessandra Mussolini, nel tentativo di screditarli a vantaggio del presidente uscente Storace, di Alleanza nazionale. Tra gli arrestati nell’inchiesta milanese con l’accusa di corruzione, violazione del segreto d’ufficio e falso c’erano investigatori privati, membri della Gdf e delle polizia e dipendenti Telecom.
Nell’inchiesta sono indagati anche Nicola Santoro, un ex collaboratore dello staff elettorale di Storace ai tempi della sua presidenza del Consiglio regionale del Lazio, e Dario Pettinelli, anche lui ex componente dello staff pubbliche relazioni. Proprio da un verbale di interrogatorio di Pettinelli, sentito dai pm Italo Ormanni, Achille Toro e Francesco Ciardi, titolari dell’inchiesta sul “Laziogate”, emersero le presunte responsabilità di Storace (condannato) nel controllo degli elenchi, fatto attraverso l’incursione informatica nell’anagrafe del Comune di Roma, dei sottoscrittori della lista di As di Alessandra Mussolini.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

20 thoughts on “Storace: tacete, il nemico vi ascolta

  1. Uno in meno!!!!

    Erano convinti di essere intoccabili e che il morbo dell’Italia stia nella magistratura??

    Bene!

    Speriamo che, nonostante troppe leggi ad personam, altri nodi vengano prima o poi al pettine…..!!!!

  2. Cina, 1 miliardo di spiati

    Il “Grande Fratello” risiede in Cina: lo ha ammesso lo stesso governo di Pechino e lo hanno scritto anche i giornali di Stato. Un programma “Gold Shield programme” (che vuol dire Scudo dorato) lanciato nel 2003 ha permesso alla polizia cinese di raccogliere informazioni dettagliate su circa un miliardo e duecentomila persone, dato che corrisponde al 96 percento di tutti gli abitanti della Cina.

    Un funzionario della polizia ha spiegato all’agenzia ufficiale di Stato, Nuova Cina, che il programma “Scudo dorato” avrebbe aiutato le forze dell’ordine a risolvere numerosi casi. Secondo il funzionario intervistato dall’agenzia, il database che contiene dettagli personali della vita di milioni di cinesi avrebbe permesso di chiarire il 20 per cento dei crimini commessi in Cina l’anno scorso.

    Ma questo archivio elettronico non è il solo modo attraverso il quale il governo cinese tiene sotto controllo la maggior parte dei cittadini. Anche una polizia del Web controlla le abitudini degli utenti di Internet – in Cina sono più di 110 milioni di persone – e limita l’accesso ai siti che pubblicano materiale “scottante” come temi legati alla democrazia, al Tibet o a Taiwan.

    Fonte: La Repubblica

  3. basta ricordare alle limitazioni imposte a Google nella visualizzazione dei risultati di ricerca ai propri utenti cinesi, o alle gravissime violazioni di Yahoo che poco più di qualche settimana fa, rese note le generalità di alcuni suoi utenti per non incappare i blocchi all’accesso ai servizi offerti…tutto in nome del controllo e dei propri sporchi interessi economici…la cosa più lurida che potesse accadere in rete!

  4. Lo strano è che i dati che inchioderebbero gli indagati sono numerosi e sono pubblici, bisogna chiedersi come mai sono ancora all’aria aperta! Secondo me il puzzo viene dall’alto

  5. BarneyPanofsky infatti, non è per la collocazione politica, occasionalmente aggrego l’argomento in base al tema trattato e questo argomento penso che interessa più alla destra che alla sinistra. Comunque grazie per aver letto.

  6. e ora vengono fuori gli altarini… bella gente che ci ha governati! Buon weekend caro Patti, un bacio

  7. Oltre a spiare le persone sa anche picchire sodo,io me lo ricordo al prenestino,vecchio picchiatore fascista,spero che un giorno le pagherai tutte,altro che centrodestra,eri un MSI e avevi sempre il casco in testa,forse questa volta senza casco te la romperanno la tua mentte fascista.

    Ciao amico alla prossima.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  8. Ciao sono venuto a dirti che adesso scrive: you must enter your email, so we can sawe your blog password ti ringrazio ciao caro amico.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  9. Ciao sono tornato a dirti che adesso mi scrive: you must enter your email,so we can sawe your blog password ti ringrazio sempre ciao caro amico.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  10. per i link: e damme tempo (direbbe lisa) che ancora so’ sdatta 😉

    ps quando ripassi, correggi: nel link della tua firma manca la p di http:// 🙂

  11. ..ma perchè nessuno mai registra le mie di conversazioni telefoniche?Si farebbe un botto di risate…BACIOTTONE PATT!!!Sei sempre un mito!!

  12. Questo messaggio è uguale per tutti quindi ti chiedo scusa se una volta tanto non leggo, non commento a tono, e scusa anche per i due minuti di tempo che la mia richiesta ti prenderà.

    Ho traslocato. Puoi cambiare il mio link da absinthlacasinista.splinder.com a ?

    Ciao e grazie,

    FulviaLeopardi

  13. Vorrei segnalarti che in blog aggregator ) i tuoi post vengono pubblicati nella categoria “visto da destra”. Eppure il tuo non mi sembra un blog di destra…

Lascia un commento