Sochi 2014 Olimpiadi invernali: bobbista americano resta intrappolato dentro la doccia, sfonda la porta per uscire (foto)

In Russia a Sochi con le Olimpiadi invernali in corso, continuano le lamentele sul triste stato degli alloggi. I visitatori, giornalisti e atleti stanno continuando a twittare sui loro problemi, dai disastri idraulici, ai cani randagi, alla presenza di alcuni operai edili che ancora continuano a vagare nelle incompiute camere di alcuni alberghi (è stata creata la pagina @SochiProblems, al momento ha 296 mila seguaci).

Porta doccia sfondata dall'atleta americano Johnny Quinn
La storia di questa mattina segnalata come “esperienza peggiore accaduta in un hotel di Sochi“, potrebbe far portare a casa una bella medaglia d’oro a  Johnny Quinn un atleta americano della squadra di Bob. Ha spiegato: «Terminata la doccia, nell’uscire dal locale ho trovato la porta bloccata … Senza nessun telefono per chiamare aiuto, ho usato la mia esperienza di spinta da bobbista per sfondarla».
Johnny Quinn trent’anni, sul suo profilo Twitter usando l’hashtag #SochiJailBreak ha postato la foto della porta sfondata. Ex giocatore di football americano con la Buffalo Bills e le Green Bay Packers, si è unito al team di bob nazionale USA nel 2010, questa è la sua prima Olimpiade invernale.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento