Slowmotion Tattoo (video)

Chiunque sia mai stato in un negozio tattoo conosce il suono della macchinetta per i tatuaggi con il caratteristico ronzio mentre riga dopo riga, inietta l’inchiostro. Il ronzio è di un piccolo circuito elettromagnetico che immerge un ago nella pelle 80-150 volte il secondo. Il video del tatuatore francese GueT, accompagnato da un’avvolgente colonna sonora, in tre minuti mostra da vicino e in slow motion cosa sta facendo tutto quel chiasso. Probabilmente sarete sorpresi di quanto vibra la pelle.

La maggior parte delle moderne macchinette per il tatuaggio, come quella in questo video, è del tipo bobina, usano un circuito elettromagnetico per spostare l’ago su e giù; ora per guidare l’ago alcune macchinette usano motori rotativi. Tutti gli attrezzi moderni permettono agli artisti di controllare la velocità, la profondità e la forza di applicazione.
Nel video si può vedere l’ago quanto poco deve forare la pelle, si limita a spingere il pigmento fino al derma dove sarà intrappolato in modo permanente nei fibroblasti.
Gli aghi per il tatuaggio non sono tutti simile a quello che vediamo in video, altri hanno i singoli aghi sparsi in una configurazione a pennello per l’ombreggiatura e il riempimento delle forme. GueT sembra essere un grande nei tatuaggi al tratto che replicano le trame sulla pelle che non richiamano molte ombreggiature.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento