Sesso gratuito, video divertente di Rémi Gaillard (video)

Rémi Gaillard (nato il 7 febbraio 1975 a Montpellier, Francia) è un umorista francese, carica i video su YouTube,  ha iniziato a usare il suo tempo libero per divertirsi e fare scherzi dopo aver perso il suo lavoro in un negozio di scarpe. A partire dal marzo 2012, è il diciassettesimo comico più sottoscritto su YouTube.
Rémi Gaillard ha guadagnato l’attenzione dei media francesi dopo aver eseguito una serie di scherzi ben documentati, tra cui il travestimento di un giocatore della squadra di calcio Lorient, finalista nel 2002 nella Coupe de France, durante la quale prese parte alle celebrazioni dei vincitori e fu accolto da Jacques Chirac presidente della Repubblica francese. Rémi Gaillard gioca a calcio, ha pubblicato video che mostra le sue abilità, tra cui uno con la leggenda brasiliana Ronaldo.
Rémi Gaillard è apparso in numerose manifestazioni sportive, giochi televisivi e manifestazioni politiche; nel 2011 ha partecipato al “The Antics Roadshow”, un documentario di un’ora incentrato su “scherzi famosi e gli atti di attivismo che sono diventati simbolo”. “The Antics Roadshow” è stato prodotto e diretto dal britannico artista Banksy e il regista produttore Jaimie D’Cruz ed è stato narrato da Kathy Burke.
Rémi Gaillard sfidando le norme pubbliche è diventato famoso per i suoi video divertenti, in alcuni si mostra in atteggiamento “scandaloso” (vedi video), in altre con provocatorie interazioni con parcheggiatori e la polizia.

Il motto satirico di Rémi Gaillard è “C’est en faisant n’importe quoi qu’on devient n’importe qui” (“E’ facendo di tutto che si diventa qualcuno”).
La maggior parte degli scherzi di Gaillard sono realizzati con la telecamera nascosta, spesso di cela in costumi stravaganti. In alcuni video quando organizza i flashmob, è accompagnato da una folla di amici.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento