Scoperto un nuovo anticorpo che impedisce al Covid-19 di entrare nelle cellule umane

I ricercatori dell’Università di Pittsburgh Scuola di Medicina, hanno affermato che la loro scoperta pubblicata nella rivista Cell, è una soluzione ottimale per il trattamento e prevenzione del coronavirus Covid-19, si basa sulla molecola biologica più piccola del mondo, neutralizza esplicitamente il SARS-CoV-2, che causa il nuovo coronavirus Covid-19.
I ricercatori hanno utilizzato il minuscolo anticorpo, dieci volte più piccolo di un normale anticorpo, per sviluppare un farmaco chiamato “Ab8”, da utilizzare come medicina profilattica e terapeutica contro la SARS-CoV-2.
Gli scienziati hanno somministrato il farmaco a criceti e topi, hanno scoperto che è altamente efficace nel prevenire le infezioni da coronavirus Covid-19. Le sue dimensioni ridotte gli consentono di passare attraverso percorsi alternativi all’interno del corpo umano, inclusa l’inalazione, rendendolo più efficace. Inoltre, non si lega alle cellule umane, ciò significa che il farmaco non influirà negativamente sulle persone.
L’Università del North Carolina a Chapel Hill (UNC), l’Università della Columbia, l’Università della Saskatchewan e l’Università del Texas Medical Branch (UTMB) hanno già valutato l’efficacia di Ab8.
John Mellors, coautore dello studio, capo della Divisione delle malattie infettive presso l’Università di Pittsburgh Medical Center (UPMC), ha detto:
«Ab8 non solo ha un potenziale come terapia per il coronavirus Covid-19, ma potrebbe anche essere utilizzato per impedire alle persone di contrarre infezioni da SARS-CoV-2. Gli anticorpi di dimensioni maggiori hanno funzionato contro altre malattie infettive e sono stati ben tollerati, per questo siamo fiduciosi che possa essere un trattamento efficace per i pazienti con coronavirus Covid-19 e per la protezione di coloro che non hanno mai avuto l’infezione e non sono immuni».

Ecco come gli scienziati hanno scoperto il minuscolo anticorpo
Il minuscolo componente dell’anticorpo è il dominio variabile della catena pesante (VH) di un’immunoglobulina, che è un tipo di anticorpo presente nel sangue. È stato trovato “pescando” in un pool di oltre 100 miliardi di potenziali candidati utilizzando come esca la proteina spike SARS-CoV-2.
Ab8
è creato quando il dominio VH è fuso con una parte della regione della coda dell’immunoglobulina, aggiungendo le funzioni immunitarie di un anticorpo a grandezza naturale senza la massa.
I ricercatori hanno affermato che per le sue piccole dimensioni il medicinale potrebbe essere somministrato come farmaco per inalazione o per via intradermica, piuttosto che per via endovenosa attraverso una flebo IV, come la maggior parte degli anticorpi monoclonali attualmente in fase di sviluppo.
Ab8 potrebbe avere il suo sviluppo in tutto il mondo poiché era già stato concesso in licenza da Abound Bio, una società sostenuta da UPMC di recente costituzione.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →