Scienziati avvertono sull’inefficacia dell’Accordo di Parigi, nel 2050 le temperature aumenteranno di 3, 4° C

Il nuovo studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Valladolid, incentrato su modelli matematici, ha evidenziato che anche nello scenario più ottimistico, rispetto ai livelli pre – industriali le temperature entro il 2050 saliranno di 3, 4 gradi.
Lo studio ha analizzato le voci dei Contributi Nazionali Determinati (INDC), proposti da 188 paesi all’ultima Conferenza di Parigi sul clima (COP21), sulla quantità di emissioni che ciascun Stato cercherà di ridurre e le azioni che saranno condotte per raggiungere questi obiettivi.
I governi hanno concordato un obiettivo a lungo termine: rispetto ai livelli preindustriali del 1850 mantenere l’aumento della temperatura media globale inferiore a 2°C.

Aumento esponenziale della temperatura
Jaime Nieto ricercatore presso l’Università di Valladolid (UVa) ha detto:
«L’aumento delle temperature non segue un’evoluzione lineare ma esponenziale. I 2°C per la comunità scientifica rappresentano una “barriera di sicurezza”, superare questa temperatura significa che “il cambiamento climatico potrebbe entrare in una fase di non ritorno, quando a un certo punto si attiveranno alcuni meccanismi che potrebbero far aumentare le temperature».
La Cina, principale emettitore di gas a effetto serra e l’India, che è al quinto posto, sono responsabili di quasi il 20% di queste emissioni. Lo studio sviluppato dal team UVa fa parte della tesi di dottorato di Jaime Nieto, ha scritto:
«Nell’Accordo di Parigi e nei Contributi Nazionali Determinati (INDC), in gran parte non trasparenti, non sono prese in considerazione gli impatti della crescita economica e dei meccanismi di trasferimento della produzione “sporca” nei paesi in via di sviluppo attraverso gli scambi a livello internazionale.
Abbiamo calcolato le emissioni effettive che ciascun paese avrà nel 2030, l’anno di riferimento nel presente accordo, ciascuno emetterà in media il 37,8% in più di emissioni rispetto al periodo 2005-2015».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento