Scienziata del CERN ha creato l’algoritmo fertilità, previene la gravidanza indesiderata con il 99,5% di efficacia

L’algoritmo è stato creato da Elina Berglund un fisico che ha fatto parte del team vincitore del  Nobel per la Fisica  per la scoperta del bosone di Higgs, è stato utilizzato per prevenire le gravidanze indesiderate, non solo, ha già aiutato oltre 5.000 donne a concepire. L’applicazione a fini contraccettivi potrebbe essere classificata come un dispositivo medico.
Elina Berglund per ampliare i suoi orizzonti si è interessata al campo della fertilità femminile, ha creato un app che potrebbe alla fine, essere il primo contraccettivo smartphone. L’applicazione si chiama “Natural Cycles”, è stato sviluppato da Elina Berglund dopo aver notato una carenza nella scelta di metodi naturali per il controllo delle nascite, ha iniziato a lavorare al progetto mentre era ancora al CERN, ha scritto un algoritmo per l’applicazione, in pratica, le donne indipendentemente dalla regolarità del ciclo mestruale, inserendo ogni giorno la propria temperatura, misurata con un termometro basale prima di alzarsi dal letto, possono sapere quando avere rapporti sessuali non protetti (giorno verde) e quando invece è necessaria la contraccezione (giorno rosso).
L’algoritmo di Elina Berglund a differenza di altre applicazioni, si basa su metodi statistici avanzati, guadagnandosi il primato di essere l’unica applicazione regolata come un dispositivo medico autorizzato.

Tecnologia e biologia
I test hanno mostrato risultati positivi. L’ultimo studio ha coinvolto più di 4.000 donne di età 20-35 anni. Utilizzato correttamente è efficace nel 99,5 per cento degli utenti, un tasso di efficacia simile alla pillola.
Daily Record riporta che potrebbe essere utilizzato anche per aiutare in modo più accurato a monitorare il periodo di ovulazione. Finora, oltre 5.000 donne svedesi sono rimaste incinte entro i tre mesi di utilizzo dell’applicazione.
L’idea di sviluppare alternative tecnologiche alla chimica è importante per le donne, la contraccezione ormonale può procurare numerosi effetti collaterali, compresi mal di testa fino alla depressione.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento