Scienza medica: comprimere le mammelle può fermare il cancro al seno

Se avete bisogno di un altro pretesto per mostrare un po’ d’amore per le mammelle, gli scienziati hanno scoperto che comprimere il seno può effettivamente impedire alle cellule mammarie maligne di innescare il cancro.
Gautham Venugopalan bioingegnere del gruppo di ricerca presso l’Università di California a Berkeley, ha detto che gli esperimenti hanno dimostrato che l’applicazione di una pressione fisica alle cellule può guidarle di nuovo a un modello di crescita normale, piuttosto che semplicemente lasciarle seguire la crescita cancerosa. In particolare:
«Le persone sanno da secoli che la forza fisica è in grado di influenzare il nostro corpo, quando solleviamo pesi, i nostri muscoli diventano più grandi. La forza di gravità è essenziale per mantenere le ossa forti. In questo studio abbiamo evidenziato che la pressione fisica può svolgere un ruolo nella crescita e reversione delle cellule tumorali.
Lo studio, ha coinvolto la crescita delle cellule epiteliali maligne mammarie dentro a un gel iniettato in contenitori di silicone flessibile per ricerche di laboratorio. Ciò ha permesso agli scienziati di applicare la compressione e lo schiacciamento efficace durante le prime fasi della crescita cellulare. Nel corso del tempo, le cellule maligne che sono state compresse e indotte a comunicare con le circostanti cellule sane, hanno cominciato a crescere in modo normale e organizzato, mentre le cellule non compresse hanno continuato a mostrare una crescita disordinata e incontrollata che porta al cancro.
L’esperimento ha mostrato che le cellule maligne non dimenticano completamente di essere in buona salute, hanno solo bisogno di essere guidate nuovamente a un modello di crescita sana».
I risultati sono stati presentati al meeting annuale dell’American Society for Cell Biology a San Francisco.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento