Scagliarsi contro l'evidenza

"I risultati sono molto incerti, aspettiamo quelli veri e pesati. Ricordiamoci Bush e Kerry". Lo ha detto il ministro delle Attività produttive, Claudio Scajola, giungendo nella sede di Forza Italia, in via dell’Umiltà, dove seguirà con i vertici del partito l’esito dello spoglio elettorale.

E’ passata la nottata
Forza Italia contesta i risultati: siano verificati i verbali 
 
Forza Italia ha contestato la vittoria dell’Unione alla Camera chiedendo nel corso di una conferenza stampa nella sede di via dell’Umiltà per voce di Sandro Bondi, Fabrizio Cicchitto, Elio Vito e Antoni Tajani «una verifica approfondita e seria dei verbali della Camera».
«Prodi – osserva Tajani – sta festeggiando in modo irresponsabile tenuto conto che mancano ancora i dati ufficiali e che noi della Cdl abbiamo preso più del 50% al Senato».

Castelli: "da Prodi frasi di propaganda, ancora non sa se avrà incarico"
«Di fronte ad una differenza di voti del genere la verifica è automatica ma con calma e in un quadro democratico». Lo afferma il ministro della Giustizia Roberto Castelli al Tg La7. «Le frasi di Prodi – aggiunge il Guardasigilli – sono di pura propaganda. Ancora non sa se riceverà l’incarico…».

Crosetto: Quasi come Golpe
«Quello che è successo qualche minuto fa in Piazza Santi Apostoli è una manifestazione, da parte di Prodi e Fassino, di totale mancanza di senso civico dello Stato». Lo afferma l’esponente di Fi Guido Crosetto.
«Pur consapevoli del fatto che la Camera e il Senato presentano due maggioranze diverse, pur consapevoli del fatto che i 25.000 voti alla Camera dovranno essere verificati, si sono presentati al Paese come i vincitori delle elezioni. Questo messaggio lanciato alla metà dell’Italia che li ha votati è pericolosissimo e rischia di innescare un clima di scontro di cui devono assumersi le conseguenze. Hanno voluto forzare, quasi come in un golpe – conclude – il risultato delle elezioni». 
 
Vito: Clamorosa messa in scena
«Pur sapendo di non aver vinto i signori dell’Unione hanno organizzato una clamorosa messa in scena a piazza Santi Apostoli e con un atteggiamento antidemocratico, a cominciare da Prodi, Fassino e Rutelli hanno totalmente e volutamente ignorato la vittoria del centrodestra al Senato»: lo afferma Elio Vito, presidente dei deputati di Forza Italia.
«Una vittoria – sottolinea – ufficializzata per giunta dal ministero degli Interni e confermata da tutti i programmi televisivi fino a pochi minuti fa. Siamo sbalorditi ed increduli di fronte ad un atteggiamento del genere non avendo un ipotetico governo Prodi la possibilità di ottenere la fiducia anche in Senato».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

12 thoughts on “Scagliarsi contro l'evidenza

  1. Io sto tenendo le dita incrociate da ieri. Non ti dico che fatica pigiare i tasti giusti della tastiera… Sperèm in ben!!!

  2. Forse i famosi testicoli,non hanno perdonato il Silvio,che può rimanere in mezzo come un……… fate voi.

    Forse saluti testicolari.Ciao.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  3. … chissà se stanno preparando la camera ardente per il nanerottolo!

    ma se davvero dovesse perdere, chi glielo dirà…non crederà ai risultati e dirà che è tutta colpa dei comunisti! ; )

  4. speriamo bene.. Sono molto perplessa.

    Pensa che figuraccia che potremmo fare con il mondo intero a tenerci quel tizio nella stanza dei bottoni :-((

    Buonanotte Patt

  5. Bah… sono le 14.25 è il Nano non ha ancora parlato… ma che fine ha fatto?

    (torna il buon umore)

  6. Patti è andata non stupendamente ma dobbiamo partire da questo risultato e non mollare la presa!!!!

    Saluti

  7. Ciao amici

    Sembrava finalmente finita.

    E invece no, uno a uno, mezza Italia a destra e mezza a sinistra.

    Ma per carità, basta campagne elettorali.

    Se l’unico modo per vincere è fermare l’avversario, facciamolo.

    L’unica regola è vincere, anche per un pelo.

    Rivotiamo? …

Lascia un commento