Rimasti al buio? Ecco come fare una lampada ad olio con una scatoletta di tonno (video)

Parafrasando un antico proverbio cinese: E’ meglio accendere una scatoletta di tonno che maledire l’oscurità

Materiale occorrente:
 – una scatoletta di tonno all’olio d’oliva;
 – un martello;
 – un chiodo pulito per non sporcare il tonno;
 – cordoncini di cotone;
 – accendino o fiammiferi.

Metodo
Tagliare il cordoncino, calcolare una misura doppia della profondità della scatoletta.
Con il martello battere il chiodo per perforare il coperchio della scatoletta.
Roteare il chiodo per creare il giusto spazio per poter infilare il cordoncino all’interno della scatoletta.
Sfilare il chiodo.Attorcigliare i due spezzoni di cordoncino tagliato a metà. Spingerli dentro la scatoletta attraverso il buco ricavato al centro del coperchio. Lasciare sporgere all’esterno del coperchio, mezzo centimetro di cordoncino di cotone.
Per maggior sicurezza, mettere un piattino sotto la scatoletta.
Accendere lo stoppino. Spegnere le luci.
Godetevi il caldo, romantico bagliore del pesce … Il tutto, dovrebbe durare almeno un paio d’ore.
Successivamente il tonno potrà essere consumato se è stato utilizzato un chiodo pulito.
Non lasciare mai accesi, incustoditi, una lampada ad olio o una candela. 

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →