Ricetta originale: ecco come nel 79 dC facevano il pane a Ercolano (video)

Nel lontano 79 dC, un panettiere mise una pagnotta di pane in forno, poi il Vesuvio eruttò e seppellì la città. Il forno con la pagnotta è stato trovato nel 1930 durante gli scavi di Ercolano. Il British Museum come parte delle sue ricerche culinarie per Pompei Live ha chiesto allo chef Giorgio Locatelli di ricreare la ricetta. La pagnotta sembra deliziosa, provare per credere con la ricetta e le istruzioni di Giorgio Locatelli.

Ingredienti
400g biga acida (pasta madre)
lievito 12g
glutine 18g
sale 24g
acqua 532g
farina di farro 405g
farina integrale 405g

Metodo
Sciogliere il lievito in acqua e aggiungerlo nella biga. Setacciare e mescolare le due farine insieme al glutine, aggiungere l’acqua. Mescolare per due minuti, aggiungere il sale e continuare la miscelazione per altri tre minuti. Modellare una forma rotonda e lasciare riposare per un’ora.
Mettere un po’ di spago intorno per mantenere la sua forma durante la cottura (lo chef Giorgio Locatelli crede che lo spago legato intorno alla pagnotta potrebbe essere usato come “maniglia” per il suo trasporto dopo la cottura. Ha aggiunto anche il marchio del fornaio, un abbellimento affascinante). Fare alcuni tagli sulla parte superiore prima della cottura per aiutare il pane nel forno a cuocere per 30-45 minuti a 200°.

Nota: Questa ricetta è diversa da quella reale derivata da ricerche archeologiche sulla pagnotta – vedi immagine Pagnotta di pane carbonizzata, 79dC, Romano, Ercolano. © Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei). In video lo chef Giorgio Locatelli nella sua ricetta utilizza solo farina di grano saraceno, biga acida e acqua salata.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento