Ricercatori propongono di riportare su ogni singola sigaretta che il fumo fa male

I ricercatori australiani vogliono che per i fumatori gli avvisi sulla salute siano stampati su ogni sigaretta, poiché le immagini grafiche scioccanti stampate sui pacchetti non convincono i fumatori a smettere.
Il nuovo studio del Queensland pubblicato su Psychology Research and Behavior Management ha raccomandato che le singole sigarette siano stampate con avvertenze, incluso quanti minuti di vita i fumatori perderanno mentre sbuffano.
Aaron Drovandi della James Cook University, ha guidato il team di ricerca composto da Peta-Ann Teague, Beverley Glass, Bunmi Malau-Aduli, hanno interpellato più di 2.000 persone sull’efficacia degli avvisi antifumo, ha affermato:
«Le immagini di polmoni neri, denti marci e bocche cancerose sulle confezioni di sigarette hanno perso il loro valore di shock. Migliorare la qualità e il volume delle informazioni disponibili è fondamentale per garantire che i giovani, che sono il mercato di riferimento delle aziende produttrici di sigarette, siano scoraggiati dal fumo e che i fumatori attuali siano consapevoli del pericolo».
È emerso dallo studio che i messaggi sulle singole sigarette sono più efficaci degli avvertimenti sui pacchetti, potrebbero anche evidenziare l’aspetto economico con le conseguenze del consumo di tabacco sulle finanze.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →