Ricerca sulla tecnologia quantistica per impedire agli hacker di dirottare veicoli autonomi connessi

Ricercatori ed esperti di tecnologia quantistica stanno studiando come i sistemi di sicurezza basati sulla casualità della luce possono aiutare a proteggere dagli attacchi informatici i veicoli connessi e autonomi (CAV).
Il nuovo progetto che coinvolge il gruppo di cyber security presso l’Institute for Future Transport and Cities (FTC) della Coventry University e un team di esperti quantistici presso la Crypta Labs di Londra, mira a migliorare la sicurezza dei conducenti e passeggeri.
Il progetto di 12 mesi è finanziato dal Centro per i veicoli connessi e autonomi (CCAV) attraverso InnovateUK, nell’ambito dello schema Veicoli Connessi e Autonomi 2 (Connected and Autonomous Vehicles 2).
L’anello più debole negli attuali sistemi di crittografia è la dipendenza da numeri che non sono veramente casuali e che possono mettere i veicoli a rischio di essere violati. Crypta Labs ha sviluppato un generatore di numeri casuali quantistici (QRNG) basato sulla casualità derivata dalle proprietà quantistiche della luce: questo QRNG può acquisire un vero numero casuale usando il comportamento delle particelle di luce chiamate fotoni, poiché agiscono in modo completamente casuale.
Il progetto valuterà la fattibilità tecnica e commerciale dell’applicazione del sistema QRNG di Crypta Labs ai veicoli connessi e autonomi prima che la società a livello internazionale sviluppi e commercializzi la sua tecnologia.
Siraj Ahmed Shaikh, professore di sicurezza dei sistemi presso l’istituto di ricerca FTC dell’Università di Coventry, è il principale ricercatore accademico del progetto, mentre il dott. Hoang Nga Nguyen, ricercatore in sicurezza informatica e sistemi cyber-fisici presso FTC, è il capo tecnico.
Il prof. Siraj Ahmed Shaikh ha detto:
«Potrebbero esserci conseguenze rilevanti per la sicurezza di conducenti e passeggeri se una di queste auto autonome o connesse dovesse essere hackerata e i sistemi di controllo a bordo compromessi per disturbare i veicoli in movimento. C’è un reale bisogno di nuovi studi per affrontare questi problemi».
Joe Luong, CEO di Crypta Labs, ha dichiarato:
«Riteniamo che la tecnologia di generazione di numeri casuali quantici (QRNG) possa avere applicazioni profonde per il trasporto e la sicurezza dei veicoli. Il progetto rappresenterà un collegamento fondamentale per valutare in che modo la sicurezza basata su QRNG potrebbe rafforzare i veicoli connessi e autonomi».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →