Regole per lavare e asciugare il reggiseno per mantenerlo sempre nuovo

Jolie Kerr editorialista, consulente esperta di pulizia, intervistata da Penelope Green per il NewYork Times a queste domande ha risposto:
Come hai fatto a diventare una persona pulita?
«Dai tempi della mia adolescenza, ho sempre amato l’ordine e la pulizia».
Tua madre ti elogiava?
«Non necessariamente. I miei genitori erano avvocati, quindi non sottolineavano i lavori di casalinga».
Sono rimasta terribilmente impressionata con la tua ricerca del giocattolo del sesso. Il dettagliato grafico sul tipo di materiali e su come pulirli è davvero completo.
«Per documentarmi sono andata a Babeland, nel mio quartiere, è un negozio di giocattoli del sesso. Il personale mi ha mostrato tutti i giocattoli del sesso, mi ha indicato il materiale e spiegato come pulirli».
Jolie Kerr esperta di puliza, sul lavaggio del reggiseno ha scritto:
«Per cominciare un aneddoto personale. Recentemente sono andata in un negozio di lingerie di fascia alta che avevo già visitato quattro anni fa. Ho portato i reggiseno che avevo acquistati per mostrarli al mio sarto e parlare con lui su quali elementi di stile mi ero trovata bene per confrontarli con i nuovi modelli.
La durata di un reggiseno anche con le migliori cure è di tre anni. Le bretelle del reggiseno nel tempo si usurano, quando ciò accade, la funzione del reggiseno non è più quella per cui è destinata, è il momento di sostituirlo. Immaginate la mia sorpresa quando la signora delle vendite, il cui compito è di sostituire i miei vecchi reggiseno con quelli nuovi e costosi, esclamò che potevo continuare a utilizzarli per almeno un altro anno, perché erano ancora buoni.
Bene! Sono rimasta basita. Ho comprato un paio di nuovi reggiseno per sostituire altri modelli minori che avevo acquistato in negozi di fascia più bassa.
La ragione per cui i miei reggiseno sono ancora in buono stato di funzionamento ben oltre il tempo in cui avrebbero dovuto essere in pensione, è che ho una straordinaria cura di loro: li lavo a mano, non hanno mai visto un essiccatore, per non usurarli faccio attenzione al cambio cercando di farli ruotare. E ne vale la pena, perché spendo molti soldi sui reggiseno, scommetto che lo fate anche voi, per questo ho intenzione di condividere tutti i miei segreti».

Regole per lavare e asciugare il reggiseno per mantenerlo sempre nuovo

Il modo migliore per lavare un reggiseno
Il modo migliore per lavare un reggiseno è a mano, in primo luogo utilizzare acqua fredda perché nel tempo l’esposizione prolungata in acqua calda può danneggiare l’elastico. In secondo luogo, per ottenere reggiseno puliti senza lasciare residui di sapone dopo il risciacquo utilizzare una piccola quantità di detersivo.
Infine, dopo il risciacquo per eliminare l’acqua in eccesso non si dovrebbe mai strizzare il reggiseno, la manovra di torsione troppo forte danneggerà il delicato tessuto.

Lavare il reggiseno in lavatrice
• utilizzare il ciclo delicato, il più vicino al lavaggio a mano;
• selezionare l’acqua fredda, quella tiepida o calda nel corso del tempo può slabbrare le parti elastiche;
• utilizzare un detergente delicato progettato per l’uso su delicati;
• mettere i reggiseno in un sacchetto a retina con chiusura zip, per proteggere estensori e ganci;
• evitare di lavare i reggiseno con oggetti pesanti come asciugamani, felpe o jeans, ognuno dei quali può causare abrasioni al delicato tessuto e deformare o piegare i ganci in metallo o plastica.

Asciugare il reggiseno
Qui ho intenzione di prendere una posizione dura, i reggiseno non devono mai andare nell’asciugatrice, anche con una bassa temperatura, sarà troppo da sopportare per gli abbellimenti del tessuto, le spalline. Per asciugarli puoi appenderli o stenderli su un asciugamano pulito e asciutto. Se decidi di appenderli, non mettere le mollette sulle spalline, perché altrimenti si allenteranno. Invece, appoggia la parte centrale del reggiseno su una corda stendi panni o uno stendibiancheria. Puoi anche appenderlo a una gruccia chiudendo il gancetto. La raccomandazione è di appendere i reggiseno dal centro, che è la parte che collega le due coppe, non appenderli per le spalline, altrimenti con il peso del reggiseno bagnato si allargheranno troppo.

Lavare spesso il reggiseno?
Il ciclo di lavaggio dipende da quanti reggiseno avete nel vostro guardaroba. La regola da tenere a mente è che si deve lavare dopo averlo indossato tre – sei volte. Nei mesi più caldi, quando il sudore e la sporcizia atmosferica si accumulano più velocemente, lavarlo dopo averlo indossato tre volte.
I reggiseno dovrebbero essere indossati a rotazione, la regola è di non indossarli due giorni di fila.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento