Refusi – Atleta abituato a

Cocaina nel tiro alla fune. Persino in quello che da sempre è considerato uno sport amatoriale potrebbe adombrarsi un caso di doping. Luca Michieletto, tesserato della Federazione italiana giochi e sport tradizionali (società S.S. Taf Scorzè) è risultato positivo ad un controllo senza preavviso il 5 agosto scorso a Scorzè (Venezia), in occasione della Coppa Italiana di Tiro alla fune.
La notizia è diffusa dal Coni in una nota dove si spiega che il laboratorio di Roma ha rilevato nel primo campione sottoposto ad analisi la presenza di benzoilecgonina (metabolita della cocaina).
Michieletto, però, è in buona compagnia se è vero che anche un altro atleta, Daniele Mammuccari, specializzato in una disciplina diversa, essendo tesserato della Federazione italiana motonautica (società Circolo nautico stella del Po), è risultato positivo al test della cocaina.
Il 27 agosto 2006 il laboratorio romano ha rilevato, nel primo campione sottoposto ad analisi, la presenza di benzoilecgonina-ecgonina metilestere (metaboliti della cocaina) nel controllo Coni-Nado senza preavviso ad Auronzo in occasione del Gran premio motonautico del Cadore.
Fonte: Repubblica 
Technorati Profile

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Refusi – Atleta abituato a

  1. E per il tiro al buffone-piccione, allora che sostanze allucinate bisogna assumere? :))))

    Baciotto e felice serata *

  2. maddai… erano semplicemente andati a una festa la sera prima… ormai è più presente della cocacola…

Lascia un commento