Quelli della macelleria sociale [vignetta]

 Quelli della macelleria sociale (vignetta con barzelletta incorporata)

 

Berlusconi e Tremonti

Quelli della macelleria sociale (Il tagliatore di teste)
La chioma folta, le idee antiche e piane: «Anch'io sono ambizioso». A diciassette anni Denis Verdini organizzò la sua vita in una cameretta dietro la sala da macello. Macellazione e distribuzione all' ingrosso di carni. Fegato, cosce, sovracosce. Per cinque anni in giro per l' Europa a importare vacche e maiali, conigli e agnellini con un sogno in testa: i soldi. Infatti, il suo ricordo è: «Feci un sacco di soldi». Fiorentino, ha studiato al Cesare Alfieri, ha ascoltato le lezioni di Spadolini, è stato perciò repubblicano, ha approfondito la storia d' Italia. Ma la radice quadrata della sua personalità, la cosa che lo fa davvero vincere quando conta vincere, si esprime nel senso dato alla vita: avere mani forti e stomaco libero dai pensieri. E Silvio Berlusconi quando bisogna immaginare il successore di Sandro Bondi alla guida di Forza Italia, decide di fidarsi delle sue mani: «Serve un macellaio come lui!», dice col sorriso di chi l'ha indovinata ancora una volta. È infatti lui, è Verdini che ne fa conseguire il teorema: «Sono un tagliatore di teste».

Quelli della macelliera sociale (Il macellaio di Arcore)
In settimana, certi dinosauri della stampa milanese hanno parlato di Sergio Motta, il macellaio dei vip […] Silvio Berlusconi e Veronica Lario è la sola cosa che hanno in comune.  Divisi, ma
uniti sul filetto.

Quelli della macelleria sociale (Berlusconi, promesse del macellaio)
L'impegno del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi è che la manovra biennale da circa 28 miliardi che il governo si accinge a varare non conterrà in alcun modo «
provvedimenti di macelleria sociale».
Berlusconi: "
Tolgo ai ricchi per donare ai poveri".
Berlusconi: "
Prometto di non toccare le pensioni"

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →