La puntura di questa zecca può renderti improvvisamente allergico alla carne

Una zecca può trasformarti in un vegetariano, o almeno farti giurare di non mangiare più la carne rossa. I medici negli Stati Uniti hanno notato un aumento improvviso di allergie alla carne in persone punte da un certo tipo di zecca.
Il bizzarro problema è stato scoperto solo pochi anni fa, ma sta crescendo di pari passo alla diffusione di zecche da ovest a sud-ovest degli Stati Uniti. In alcuni casi, mangiare un hamburger o una bistecca ha costretto diverse persone al ricovero in ospedale per le gravi reazioni allergiche.
La dottoressa Erin McGintee, specialista di allergia a Long Island (zona con molte zecche, ha visto quasi 200 casi negli ultimi tre anni, con trenta bambini coinvolti, il più giovane di quasi cinque anni), con altri ricercatori cura una banca dati per studiare la malattia, ha detto:
«Perché qualcuno dovrebbe pensare di essere allergico alla carne quando l’ha mangiata per tutta la vita? Pochi pazienti sembrano consapevoli del rischio, anche i medici stentano a riconoscerlo».
Il colpevole è la zecca Lone Star, ora oltre al Texas famoso per le grigliate di carne si trova in tutto il Sud e la metà orientale degli Stati Uniti. I ricercatori pensano che alcuni altri tipi di zecche possano causare allergie a base di carne: sono stati segnalati casi in Australia, Francia, Germania, Svezia, Spagna, Giappone e Corea.
Il meccanismo dell’allergia sembra essere il seguente. Il morso di una zecca inietta uno zucchero, l’alpha-gal, nella pelle stimolando il sistema immunitario di alcune persone predisposte a produrre una gran quantità di anticorpi immunoglobuline E, gli anticorpi responsabili delle reazioni allergiche. Poche settimane più tardi, quando i segni delle punture di zecca sono scomparsi, il soggetto mangia un pezzo di carne rossa. Per due o tre ore, non accade nulla. Poi, compare orticaria, spesso seguita da gonfiore sul viso (angioedema), forte calo della pressione sanguigna e, nei casi più gravi, anafilassi. Dato che il soggetto è stato sensibilizzato all’alpha-gal dal morso di zecca, il corpo reagisce in maniera esagerata all’alfa-gal della carne con una risposta allergica.
Louise Danzig abita nella cittadina di Montauk (sull’estremità orientale di Long Island), infermiera sessantatreenne in pensione, la scorsa estate ha avuto problemi d’allergia, ha detto:
«Alcune ore dopo aver mangiato un hamburger mi sono svegliata con molto prurito e gonfiore alle mani. Mentre mi spostavo al piano di sotto anche le mie labbra e la lingua erano gonfi. Ho fatto una telefonata per chiedere aiuto, stavo perdendo la capacità di parlare e le mie vie respiratorie si stavano chiudendo. Recentemente ero stata punta dalle zecche, un esame del sangue ha confermato l’allergia alla carne. Sono sicura non mangerò più hamburger, non voglio trovarmi ancora una volta con questo problema».
Georgette Simmons settantunenne di Mount Juliet vicino a Nashville, Tennessee, il primo giugno alla festa di compleanno di un amico era andata a mangiare una bistecca alla “Casa della carne”. Racconta:
«Alle 04:30 di mattina mi sono svegliata con il corpo in fiamme per l’enorme prurito. Niente del genere mi era successo prima. Poche settimane più tardi, a pranzo per il compleanno di mio fratello, qualche ora dopo aver mangiato una bistecca mi sono svegliata con un nodo alla gola e una sensazione di bruciore. Mi sono ricordata di essere stata punta dalle zecche».
La dottoressa Erin McGintee ha aggiunto:
«E’ strano, va quasi contro di quello che ho imparato come allergologo, i sintomi possono manifestarsi fino a otto ore dopo aver mangiato carne, piuttosto che immediatamente, e il colpevole è uno zucchero – un tipo di carboidrati – considerando che la maggior parte delle allergie alimentari è causata da proteine.
Le reazioni allergiche alla carne per alleviare il prurito possono essere trattate con antistaminici, le forme più gravi con epinefrina. Le persone che hanno avuto problemi di allergia nel timore di essere nuovamente colpite portano con loro l’autoiniettore per l’epinefrina».
I medici non sanno se l’allergia è permanente, alcuni pazienti nel corso del tempo mostrano segni di anticorpi in declino, anche se quelli con reazioni gravi sono comprensibilmente riluttanti a rischiare di mangiare nuovamente la carne. In effetti c’è sempre il rischio, in alcuni casi come per i prodotti avicoli della Turchia, a volte le salsicce contengono sottoprodotti di carni e possono scatenare l’allergia.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “La puntura di questa zecca può renderti improvvisamente allergico alla carne

Lascia un commento