Progettata nuova casa a prova d’inondazioni (video)

Ogni anno nel mondo dal 2004 vi è stata almeno una catastrofica alluvione, le inondazioni sono diventate uno degli effetti più visibili del riscaldamento globale. Le inondazioni nel 2010 in Pakistan hanno lasciato 10 milioni di persone senza tetto, la Banca Mondiale ha stimato in 9,7 miliardi di dollari il costo totale del disastro. Il prezzo da pagare nel 2015 per l’alluvione nel Missouri, nel Midwest americano, è stimato a 3 miliardi di dollari, mentre le inondazioni in Gran Bretagna nello scorso inverno hanno causato danni per 7 miliardi di euro.
Gli architetti mentre i livelli del mare salgono e il clima diventa estremo, sono sempre più chiamati a progettare edifici resistenti ai diluvi. Baca, uno studio di architettura a Londra, è diventato specialista del settore, la sua Casa Anfibia, completata all’inizio di quest’anno, si trova nei pressi di Marlow a soli 10 metri dal Tamigi su un’isola soggetta a frequenti inondazioni.

La Casa Anfibia è stata costruita in una sorta di darsena che ha basi galleggianti, permettono alla struttura di sollevarsi fino a 2,5 metri sopra la sua posizione normale. Il piano interrato è completamente impermeabilizzato e abitabile anche quando è sommerso. I giardini esterni agiscono da primo visivo allarme di allagamento, segnando l’aumento del livello dell’acqua in base alle terrazze già sommerse.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento