Prodi: Il sondaggio americano? Un'altra bufala di Berlusconi

"Perché commentare?". Romano Prodi non esprime un suo giudizio sui sondaggi Usa diffusi dalla Cdl che danno il centrodestra in vantaggio sull’Unione. "La credibilità di questi sondaggi – dice il candidato premier del centrosinistra al termine della presentazione delle liste e del simbolo per le circoscrizioni estere – è già stata ampiamente messa in crisi da molti esperti. Americani, internazionali e italiani".
Per sconfessare il sondaggio americano pubblicato oggi da Forza Italia, Alfonso Pecoraro Scanio ricorda a ‘Porta a porta’ l’ultima performance internazionale della società che l’ha realizzato, la Psb: "In Venezuela davano per sconfitto Chavez, che invece ha stravinto. E poi a noi Verdi ci chiamano ‘il Sole che ride’ e prendiamo solo lo 0,7%, un dato ridicolo, perché tutti gli altri ci danno tra il 2 e mezzo e il 3%. E’ vero che Berlusconi ha recuperato un punto grazie alla sovraesposizione prima della par condicio, ma tutti i sondaggi italiani ci stanno stabilmente avanti per 4-6 punti".
Anche Gavino Angius, presidente dei senatori Ds, critica il sondaggio Usa: "Secondo loro ci sarebbe stato in meno di due mesi uno spostamento di circa 4 milioni di voti: è un dato incredibile". Angius non crede neanche al dato che, secondo gli americani, accredita i Ds di circa il 26%: "Avremo un buon risultato, ma non così alto. E poi la Margherita che scende al 10%, i Verdi che spariscono… sarò malizioso, ma se avessi voluto creare problemi al centrosinistra avrei fatto la stessa cosa, sembra studiata a tavolino". Insomma, "la sfida è aperta, i voti ce li dobbiamo ‘zappare’ e non ce li regalerà nessuno. Ma si registra solo un 1% in più per la Cdl mentre l’Unione non cala e resta stabilmente in testa".
 

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Prodi: Il sondaggio americano? Un'altra bufala di Berlusconi

  1. tacchi su misura, capelli su misura, leggi su misura, condoni su misura, sondaggi su misura….

    che altro c’è, ancora ?

    buona notte Patt.

  2. Già il fatto che abbia preso un 1% grazie alle buffonate televisive è al solo pensiero agghiacciante…!

    Figuriamoci i tarocchi diffusi circa un eventuale sorpasso..

    Nell’incertezza se credere o meno ai sondaggi come metodo di rilevazione verosimile…resta pero’ un dato di fatto!

    Che bisogno c’è che il venditore di fumo vada tutti i giorni e piu’ volte al giorno in tv a “spiegare agli italiani i miracoli compiuti dal governo??”

    Gli italiani, i miracoli li hanno di fronte tutti i giorni, specie quando non riescono a chiudere il mese….!

    Ma questo ha preso la gente per completamente scema?

    Passi che qualcuno si sia fatto fregare una volta….

    ma due, no!!!!

  3. Col sicuramente ha superato la misura :-).
    Loreanne Sperèm che quelli che si sono fatti fregare la prima volta, non cadono nuovamente nella fregatura. Io ho fiducia perché l’insofferenza che serpeggia si taglia con il coltello, la crisi economica in cui ci ha fatto sprofondare è sotto gli occhi di tutti. Solo chi è abituato a sguazzare nella illegalità (con la sua politica è indiscutibile che ha guadagnato, vedi quello che hanno combinato con l’euro), può sostenerlo, ma per il resto, ha ridotto tutti a stecchino, con gente che non arriva alla fine del mese anche se ha drasticamente rinunciato alle cosiddette spese superflue (meno ristoranti, pizzerie, discoteche, cinema, ecc.), ma si ritrova sul groppone aumenti della luce, gas, tasse, assicurazioni, e prezzi sui generi alimentari quadruplicati.

  4. Qualche settimana fa, dialogo con mio suocero. Lui convinto che se il portatore nano di ricchezze proprie e fame altrui è così ricco, ha tutte queste aziende, vuol dire che ci sa fare e va bene che sia dov’è, che tanto se non è lui ci sta uno peggio di lui. Io a fargli presente che molti spacciatori si arricchiscono vendendo morte ai ragazzini, non per questo possono essere definiti “bravi imprenditori”. Che di far soldi legando patti ed amicizie con i mafiosi in cambio di mazzette e protezione sarei capace anch’io. Che di tutte le promesse che ha fatto, a conti fatti, non ne ha mantenuta manco una (è un genio a farti credere che t’ha ridotto le tasse per poi aumentarti qualcos’altro senza che te n’accorgi, caro suocerino). Che non ci facciamo una gran bella figura con gli altri stati ad avere un pagliaccio con dubbie amicizie alla guida del governo… Insomma, ha riflettuto, ed il giorno seguente vedeva tutto sotto un’altra luce. Ok, uno l’ho salvato. Ma quanti ne incontro tutti i giorni, ciechi, con i paraocchi, convinti che tanto peggio di così non può andare? Io ci provo a convincerli tutti. Ma speriamo che si siano concentrati solo qui, e che altrove siano già tutti più svegli di questi! Un bacione. PS: scusa lo sfogo!

  5. Penelopez Dispiace quando mi sento dire: “avevi ragione, questo nanetto ci ha rovinati”. Purtroppo tanta gente si è fatta fregare dalle sue promesse, fumo negli occhi perché la realtà la vediamo tutti i giorni con le famiglie disperate che non arrivano alla fine del mese. E il nano che continua a prendere per i fondelli con le sue favole. Ma questa volta, anche da quelli che ha fregato, si beccherà un calcione alle balle :-).

  6. Speriamo Patt, speriamo (che di calcioni se ne prenda un sakko ed una sporta!). Io intanto continuo la mia missione!! 😉

    Buona settimana! Bax.

    Penelopez

Lascia un commento