Presto disponibile cura della carie senza trapano (video)

Il viaggio dal dentista per milioni di persone in tutto il mondo (circa 30, 40 milioni di americani), genera ansia, affiora un maggiore senso di paura al pensiero del trapano.
La buona notizia potrebbe essere all’orizzonte per le persone che preferiscono non vedere un trapano introdotto nella loro bocca, studi clinici per il trattamento della carie con la resina sono in corso presso University of Alabama a Birmingham. La possibilità di trattamento meno doloroso è chiamata “infiltrazione di resina”, i ricercatori dicono che presto potrebbe essere disponibile per i pazienti con piccole carie tra i denti: normalmente la procedura per l’otturazione di questo tipo di carie richiede l’uso di un’iniezione di anestetico e il trapano. L’infiltrazione della resina eliminerebbe la necessità di sgretolare un dente per la riparazione, i dentisti semplicemente potrebbero far scorrere un dispositivo di plastica tra i denti con la carie.

Potenziale punto di svolta
Il dottor Augusto Robles, assistente professore, direttore di Operative Dentistry, ha detto:
«Quando interveniamo su una carie tra i denti, a volte si finisce per danneggiare la struttura del dente sano, questo nuovo sistema ci aiuta a preservare tale struttura.
Il dente con la carie dopo essere stato riempito con la resina liquida è sottoposto alla fotopolimerizzazione dentale, i compositi contenuti nella resina, dopo l’applicazione, sono illuminati con una luce di una particolare lunghezza d’onda per far unire i monomeri in polimeri, ciò è reso possibile da una molecola che fa da fotoattivatore, che in gran parte dei prodotti è il Canforochinone. Poiché la procedura non prevede foratura del dente, potrebbe essere completata senza anestesia».
Nathaniel Lawson assistente professore Scuola di Odontoiatria direttore Divisione Biomateriali della University of Alabama a Birmingham, ha detto:
«Il trattamento non prevede iniezione e trapano per questo è molto gradito ai pazienti, è una procedura molto conservativa perché nessun dente è rimosso».

Solo per carie interprossimale o interdentale
La procedura senza trapano potrebbe essere un punto di svolta per il futuro dell’odontoiatria, il dottor Augusto Robles ha aggiunto:
«Nei miei 24 anni di pratica, questo metodo cambia tutto quello che abbiamo fatto finora. E’ meraviglioso, ma è opportuno fare una precisazione, la nuova opzione di trattamento approvata dalla FDA sarebbe disponibile solo per le persone con carie tra i denti comunemente indicate come interprossimale o interdentale, e su superfici lisce del dente dove le carie sono piccole. L’infiltrazione di resina non funzionerebbe per grandi carie sulla superficie dei denti perché la resina liquida deve essere assorbita nella carie tra i denti».
Il prodotto è disponibile in commercio in Germania, è utilizzato in studi clinici negli Stati Uniti, in questo periodo University of Alabama a Birmingham sta conducendo la più grande sperimentazione clinica del prodotto con 150 pazienti coinvolti nello studio.