Preservativi pieni di cocaina inviati al Vaticano

I funzionari doganali tedeschi hanno intercettato un pacco indirizzato al Vaticano contenente 14 preservativi pieni di cocaina.
Il giornale Bild am Sonntag (l’edizione domenicale del Bild), ha scritto che un pacco pieno di 340 grammi di cocaina per un valore di 40.000 euro è stato sequestrato nel mese di gennaio all’aeroporto internazionale nella città orientale di Lipsia.
La droga inviata da un paese sudamericano era in forma liquida versata nei preservativi che sono stati collocati nel pacco indirizzato al principale centro postale del Vaticano.
Il giornale, citando un rapporto dei funzionari della dogana tedesca, ha riportato che le autorità hanno consegnato il pacchetto con la droga a un agente di polizia in Vaticano, con l’obiettivo di tendere una trappola per chi l’avrebbe reclamato.
Bild am Sonntag ha aggiunto che il pacco è rimasto lì da gennaio, gli investigatori tedeschi ritengono che il destinatario, che rimane sconosciuto, probabilmente ha ricevuto una soffiata sull’intercettazione del pacco con la droga.
L’ufficio vaticano dell’Interpol sta lavorando sulle indagini con la polizia tedesca. Non è stato possibile raggiungere le autorità doganali tedesche per un commento.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →