Polveri sottili, prendi il taxi e sei fregato

I ricercatori dell’Imperial College di Londra e del Safety Laboratory di Buxton hanno preso in esame 5 mezzi di trasporto (camminare a piedi, bicicletta, automobile, taxi e autobus) e provveduto a misurare l’esposizione alle polveri sottili utilizzando un metodo di nuova generazione che combina la misura dei livelli di sostanze inquinanti alla registrazione video delle attività delle persone esposte all’inquinamento. Viaggiando in taxi, i passeggeri sono esposti a oltre 100.000 particelle di polveri sottili per centimetro cubo (pt/cm³), viaggiando in autobus ci si mantiene intorno alle 90.000 pt/cm³, in automobile 40.000 pt/cm³, in bicicletta 80.000 pt/cm³ e a piedi circa 50.000 pt/cm³.
Surbjit Kaur, leader del team di ricercatori britannici, spiega: “Siamo rimasti estremamente sorpresi di apprendere che camminare a piedi nel traffico consente di limitare al minimo l’assorbimento di particelle inquinanti.
————-
Ho analizzato questi dati e ho capito perché muoversi con questo mezzo si rischia la salute. La colpa è tutta dei tassinari che per guadagnare soldi e non il tempo, percorrono le corsie preferenziali dei furbi, allungano il tragitto per portarti in giro (ti prendono in giro) da una parte all'altra della città e raggiungono l'indirizzo che hai chiesto dopo tre ore di viaggio, per farti scoprire che è meglio andare a piedi per arrivare prima, non ti avvaleni con le polveri sottili e soprattutto, salvaguardi la salute del tuo portafoglio.

 

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Polveri sottili, prendi il taxi e sei fregato

  1. Visti quei dati..che potremmo fare, a parte chiedere un taxi celere…???

    Andare a cavallo????

    🙂

  2. Un abbraccio fortissimo dalla tua amica “latitante”…ma che non dimentica i suoi migliori amici di blog!!!smakkete!!!

  3. ma come dice veronesi, siete i soliti esagerati! é il mangiare che è veramente cancerogeno!

    tze… i soliti polemici!

  4. Quando leggo di polveri sottili mi viene in mente Miccichè, che le polveri sottili se le faceva portare direttamente al ministero…polveri bianche, ovviamente.

  5. E’ vero, Nando, stare fermi…

    cough, cough

    non parlare…

    cough, cough

    non respirare…

    cough, cough

    niente di niente…

    cough, cough



    cough, cough

    x(

  6. E quante polveri sottili respira uno davanti alla nuova versione di Splinder? No, perchè a me oggi nel tentativo di postare, dopo mezz’ora, mi è venuto il mal di testa… senza contare che sto litigando ancora per cambiare la musica… grrrrrrrrrrrr

  7. Kappa_pera Veronesi ha detto di fare attenzione a mangiare la carne alla brace, è la parte bruciata che contamina la carne e la rende cancerogena. Ma non è solo la carne a avvelenare la nostra vita, basta vedere quello che ha combinato l’industriale Casillo che ha importato frumento contaminato in Italia. Casillo è uno dei più accreditati e importanti imprenditori che trattano questo prodotto. Stranamente questa notizia è sparita dall’informazione. Che fine hanno fatto le tonnellate di grano contaminato e cancerogeno che sono arrivate in Italia prima che venisse scoperto l’ultimo carico contaminato? Stiamo consumando quel grano cancerogeno sotto forma di pasta, pane in cassetta e altro? Silenzio.

  8. Io vado a piedi, ma quella dose di polveri sottili non mi va lo stesso. Aiuto!

    Con affetto. harmonia

  9. qui non abbiamo polveri sottili.. ma abbiamo i depuratori dell’Arno che non ci fanno respirare dalle maleodoranze.. 🙁

    Buonanotte Patt e buona settimana a te

Lascia un commento