Pete Seeger: Dove sono finiti tutti i fiori (video)

Il leggendario cantante folk e attivista politico Pete Seeger è morto per cause naturali il 27 gennaio 2014, aveva 94 anni.
William Ruhlmann in una biografia su Allmusic ha scritto:
“Pete Seeger fin dall’inizio, aspirava a usare la musica popolare per promuovere le sue idee politiche di sinistra, in tempi di crisi nazionale, l’ha portato in un confronto diretto con il governo degli Stati Uniti, interessi corporativi, e le persone che non condividono le sue convinzioni. Questi conflitti hanno formato la sua carriera”.
Pete Seeger intervistato nel 2009 dalla CNN, sugli inizi della sua carriera musicale ha detto:
“Vengo da una famiglia d’insegnanti, stavo cercando un posto di lavoro in un giornale, non riuscivo a trovarlo, una mia zia insegnante mi offrì un lavoro, mi disse: “Peter ti posso dare cinque dollari se viene a cantare alcune delle tue canzoni nella mia classe”.
Cinque dollari? Nel 1939 si doveva lavorare tutto il giorno o due giorni per guadagnare cinque dollari. Sembrava come rubare. Ho accettato l’offerta perché non riuscivo a trovare il lavoro al giornale. Mia zia mi aveva detto che non dovevo suonare nelle discoteche, non dovevo suonare in televisione, mi bastava andare nelle scuole per cantare insieme ai bambini”.

Dove sono finiti tutti i fiori
Arlo Guthrie e Pete Seeger LIVE a Wolftrap. Pete porta tutti a cantare Dove sono finiti tutti i fiori” (video) la sua canzone famosa diventata, un inno contro la guerra. Aveva settantaquattro in questo momento, ogni anno diceva: “Beh, sai, questa sarà la mia ultima volta”.

Ultimi giorni
Jackson, nipote di Seeger, ha detto che lo zio è morto per cause naturali, ha avuto un intervento al cuore nel mese di dicembre per sostituire una valvola, era andato bene. La sua morte non ha niente a che fare con l’intervento.
“Mio zio Seeger era in ospedale da sei giorni prima della sua morte, negli ultimi tre giorni non riusciva a parlare ma la sua mente è stata sempre lucida, ha continuato a riconoscere le persone.
Era un secondo padre per me, era un amico, era il migliore amico. Era proprio meraviglioso, una persona genuina”.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento