Perché questi cani imparano a guidare la macchina? (video)

In Nuova Zelanda, la Società per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali (SPCA) ha collaborato con Mini Cooper per insegnare la guida a tre cani. Lo SPCA Auckland, con la campagna sociale, spera di sfatare l’idea che gli animali abbandonati sono di second’ordine.
Un funzionario sulla pagina Facebook della SPCA, ha detto:
“Ovviamente, pensiamo che i cani siano molto intelligenti e sorprendenti. Facendo due conti, se più persone pensano la stessa cosa, molti dei nostri cani potrebbero trovare una casa felice”.
I cagnolini scelti per realizzare la campagna d’adozione della SPCA, si chiamano Porter, Monty e Ginny, stanno imparando a guidare una macchina opportunamente modificata per attivare con la zampa l’acceleratore e il freno.

Gli addestratori hanno scelto il trio canino in base alla dimensione, l’aspetto e l’atteggiamento. Mark Vette e il suo team di esperti, dopo poche settimane di allenamento con il simulatore di guida, hanno insegnato ai giocosi cuccioli a  sedersi al posto di guida con le zampe sullo sterzo.
I cani, sotto la supervisione degli addestratori, il dieci dicembre in diretta televisiva nazionale hanno sostenuto la prova di guida. Per sapere se questi cuccioli di talento hanno imparato a guidare, guarda il video della prova andata in onda in diretta qui su Campbell Live (in sintesi, il cane Monty è stato il primo a completare con successo la prova, è partito con la macchina, ha inserito la marcia, ha guidato per 70 metri prima di fermarsi.
Il cane Porter, in una prova più difficile, con il giornalista Tristram Clayton, al suo fianco, non è riuscito a percorrere perfettamente il tratto in curva, la macchina è uscita leggermente fuori pista e ha richiesto un po’ di assistenza).
Mark Vette ha detto agli spettatori che il cane Porter, in passato ha sempre fatto bene la manovra.
Nel caso ve lo stiate chiedendo tutti e tre i piloti canini sono ancora in attesa di adozione.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento