Per raggiungere la p…

Per raggiungere la piccola cittadina di Kitty Hawk,in North Carolina, ho utilizzato la nave e il treno ed ho impiegato circa 40 giorni per giungere a destinazione. Sono amico dei due fratelli Wright, Will e Orville, a cui ho fornito materiale di studio che ho fotocopiato dal Museo delle Scienze di Leonardo da Vinci per aiutarli a realizzare la loro macchina per volare. Per ringraziarmi i due fratelli Wright, mi hanno invitato a Kitty Hawk, per rendermi partecipe alla loro impresa: il primo volo effettuato dall’uomo con una macchina a propulsione fornita di un motore e dalle eliche.
Sarò io a testimoniare la veridicità di questa prova e la dovrò testimoniare scrivendo sul mio giornale, tutto quello che accadrà in questa giornata storica, sperando di farla leggere, tra gli altri a Giuseppe Granieri, Personalità Confusa, Matellini e Gianluca Neri.
Così quando ho ricevuto il telegramma inviatomi dai fratelli Wright, anche se ero conscio che il viaggio per raggiungerli in America, non sarebbe stato comodo, non ho declinato l’invito, felice di partecipare a questo evento straordinario.
Sono arrivato a Kitty Hawk, alle ore 04,15 locali di oggi 17 dicembre 1903, e la prima cosa che ho fatto appena arrivato è stata quella di svegliare i due Fratelli Wright. Sono entrato nel piccolo hangar è ho urlato a raffica: buongiornooooooo, svegliaaaaaaaaa, sono arrivatooooooo. Ho visto i due fratelli Wright, sollevarsi a razzo, dalle due brande e raggiungere per lo spavento, i quattro metri di altezza, per ricadere pesantemente sulle due brande, dopo essere rimasti sospesi nel vuoto per circa 2 minuti. "Fuck Fede" è stata la prima cosa che mi hanno detto e subito dopo mi hanno abbracciato affettuosamente, felici di vedermi.
Ragazzi, sono arrivato sin qui perché sono convinto che oggi riuscirete a far volare il vostro trabbiccolo. Riporterò fedelmente l’avvenimento e in giornata, la notizia farà il giro del mondo. Sono contento che avete seguito il mio consiglio e avete rinunciato a far volare con voi il "pilota(to)" Emilio Fede; per qualche mese lo lasceremo a terra. Per lui ho riservato un volo altrettanto storico, quello che tra qualche mese lo porterà nella stratosfera a cavallo di un pallone aerostatico, per ricadere pesantemente al suolo, appena il Silvio’s terminerà di soffiare per tenere in aria il "pallone gonfiato".

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Per raggiungere la p…

  1. bello,patti..tutti avvenimenti storici che ti vedono sempre presente..quasi novello forrest gump:-)?

  2. Basta avere un po’ di Fede… anche se adesso sembra di rivivere la Resuscitazione di Lazzarone… :))))) Un saluto Patt. Buon proseguimento di giornata. Baciotti***
    Sempre in viaggio eh????

  3. ciao Patti, ho letto il tuo commento e ti sono immensamente grata, per l’attenzione e per l’affetto. Non avresti potuto scrivere nulla o fare niente per impedirmi di chiudere i blog. Era una cosa che “dovevo” fare. Un fatto increscioso ha poi precipitato gli eventi, portandomi a decidere in questo senso velocemente. Ma non sono nè pentita nè amareggiata. Sono una persona che sa apprendere cose positive anche da episodi negativissimi, e questo è uno di quelli. Sono felice di aver incontrato nel mio peregrinare sul web, una persona come te. Il tuo blog è divertente e nell’ironia lascia intravedere riflessioni molto edificanti, ma è la tua personalità attenta e altruista, che si scopre attraverso le tracce che lasci sugli altri blog, che risalta e che rende l’esperienza del virtuale, un’esperienza comunque che vale la pena di fare. Sono le persone come te altruiste e generose, che mi lasciano la fiducia nel web, nonostante tutto. Ti auguro un Buonissimo Natale, e un 2004 pieno di ogni cosa che tu desideri. E ti lascio anche il mio abbraccio di sempre, un abbraccio di Pace. Ipanema

  4. Telegramma urgente

    Volo programmato con trabiccolo est stato anticipato. Fratelli Wright schiantati al suolo. Invenzione aereo rimandata a secolo da destinarsi. Inutile pervenire in loco, per visione solo rottami, anzi legnami. Scatola nera non ancora inventata, quindi ignote, come a Ustica, cause disastro.

    Amici dei fratelli Wright

  5. Ipa, ti ringrazio di questo tuo commento, spero sempre di averti tra le cose belle dei Blog, perché la tua presenza e quello che scrivi è motivo di felicità e riflessione. Anche a te auguro un felice Natale ed un magnifico anno nuovo. Un baciotto, sempre. ciao*

  6. Banananews, questa notizia è quello che tu hai previsto e che sicuramente è accaduto. Effettivamente tanti misteri continuano e continueranno a rimanere tali, perché volutamente manipolati e nascosti. Ciao e grazie per il telegramma che mi hai mandato.

  7. Il telegramma degli amici dei fratelli Wright le ha sicuramente risparmiato un inutile recarsi all’ aereoporto, visto che con tutti gli scioperi del settore è più facile volare ai tempi dei fratelli Wright che oggi. Ma tutto va bene, “Madama la Marchesa”, secondo il Berlusca. Dopo l’ ultimo fallimento sulla Costituzione europea a Bruxelles, e dopo aver fatto vacillare tutta l’ Unione Europea appoggiando, sostanzialmente, Germania e Francia contro la Commissione europea che voleva il rispetto dei vincoli del Patto di Stabilità per il rapporto deficit/Pil, dopo tutto questo ed altro, ha detto che la Presidenza italiana è stata un trionfo!!

  8. Per Banananews, le dichiarazioni trionfalistiche del Berlusca, fanno parte del “suo” repertorio comico. Purtroppo anche in Europa, più che farli ridere, li ha fatti piangere.

  9. ciao cicabu, guarda che hai sbagliato cromosoma, non sono arguta e spiritosa ma sono XY 🙂 ciao*

  10. Come farò a farmi perdonare? Miiii..sono sempre troppo distratta..ho troppe cose che mi frullano per la testa..troppi pensieri..x lo più neri..su di me nn ti sei sbagliatO..ciao..dolcenotte..^^

  11. E anche il primo volo l’hai fatto… ora non ti resta che lanciarti nello spazio (con Emilio…) Buon viaggio! 😀

Lascia un commento