Parto straordinario, giovane inglese, con due uteri, mette al mondo 3 gemelline

Hannah Kersey, inglese, 23enne, ha dato alla luce tre gemelline: Ruby e Tilly, concepite in un utero, Grace, concepita nell’altro utero. Il Dott Ellis Downes, consulente ostetrico e ginecologico della "Chase Farm Hospital" di Londra, spiega: “Un evento straordinario, unico nel suo genere, perché precedentemente ci sono stati casi di donne con due uteri che hanno concepito un bambino in ogni utero; non è mai accaduto con tre gemelli, due in un utero e il terzo nel secondo utero".
Il parto trigemellare della signora Hannah Kersey, apparentemente senza precedenti, è il risultato di una condizione rara (nel Regno Unito, 1 caso su 1.000), conosciuto come il "didelphys dell’utero" (l’utero nella fase di sviluppo non riesce a fondersi, scindendosi in due uteri separati). Hannah Kersey, ha scoperto di avere il "didelphys dell’utero" due anni fa, quando ha dato alla luce il primo figlio. Rimasta nuovamente incinta, dopo 12 settimane, l’esame ecografico evidenziò la gestazione di tre feti, due in un utero e l’altro nel secondo utero. I ginecologi spiegarono alla signora e al marito, Mick Faulkner, l’eccezionalità dell’evento e i rischi che questo comportava con la reale possibilità di perdere una o più bambine prima della loro nascita. Tre mesi fa, al settimo mese di gravidanza, Hannah Kersey, con un taglio cesareo d’emergenza, ha dato alla luce le tre gemelline, talmente piccole che il loro peso complessivo era di poco superiore al peso che può avere alla nascita un bambino normale. A causa del formato prematuro, le gemelline sono rimaste in osservazione per 3 settimane nel Southmead Hospital di Bristol, per essere successivamente trasferite in quello di Devon, dove sono rimaste per altre 6 settimane. Adesso le gemellino sono a casa con i loro genitori e il fratellino.
Nella casistica, la probabilità che una donna con due uteri partorisca due gemelli con due singole nascite è una su 5 milioni; gli esperti pensano che la probabilità di partorire 3 gemelli, come è accaduto alla signora inglese, è moltiplicata al quadrato. Negli ultimi 100 anni, soltanto 70 donne, con due uteri, sono rimaste incinte.
Hannah Kersey, non è interessata eccessivamente a occupare una posizione di rilievo nella storia casistica della medicina: "Sono talmente felice, penso di essere sulla luna. Ho tre figlie incredibili, sane e belle, con personalità molto differenti. Grace sembra essere la capobanda, forse perché è cresciuta da sola nel suo utero. E’ molto decisa e indipendente, è la prima a mangiare. Ruby è molto distesa e quieta, felice di stare seduta e guardare quello che accade intorno a lei. Tilly è la bambina che ha lottato più di tutte per sopravvivere, una vera combattente che ha fatto di tutto per vivere accanto alle sue sorelline" [v. foto di Hannah Kersey, il marito Mick Faulkner e le tre gemelline].
Liberamente tradotto da Guardian

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

9 thoughts on “Parto straordinario, giovane inglese, con due uteri, mette al mondo 3 gemelline

  1. Beati loro…io non posso avere neanche un bambino. A chi troppo e a chi niente. La vita è strana…e crudele.

Lascia un commento