Okunoshima Island, utilizzato dai giapponesi per produrre armi chimiche, ora è il rifugio per adorabili coniglietti

Okunoshima Island, tra il 1929 e il 1945, era utilizzata dal Giappone come sito per la produzione di armi chimiche. L’isola con i suoi conigli dal 1971 è diventata attrazione turistica. Ora è presa d’assalto, sapete perché? Per l’astrologia cinese-giapponese il 2011 è l’anno del coniglio.

 

Coniglio - Okunoshima Island - GiapponeIl quotidiano Mainichi News riporta la notizia che Okunoshima Island (nel 1929-1945 ospitava le strutture del famigerato esercito imperiale giapponese per la produzione di gas letali), oggi è il rifugio per centinaia di adorabili coniglietti.
Okunoshima Island
, situata a circa tre chilometri al largo della città di Hiroshima Prefettura di Takehara, in questi giorni è presa d’assalto da molti visitatori, arrivano con le loro macchinette per fotografare i conigli, molto ricercati per i prossimi biglietti d’auguri di Capodanno (per l’astrologia Cinese e Giapponese il 2011 è identificato come l’Anno del Coniglio). Oggi, ci sono circa 300 conigli che vivono sull’isola. […].
I conigli sono stati adottati dall’isola nel 1971, trasferiti da una scuola elementare di Takehara in difficoltà a tenerli nella struttura scolastica.
L’Hotel Kyukamura Okunoshima, riferisce che giovani in viaggio di studio e turisti d’alto bordo sono i maggiori frequentatori dell’isola dei conigli.

, , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento