Oggi è la Giornata Mondiale dell’Acqua: foto per non sprecare questa preziosa risorsa

La Giornata mondiale dell’acqua è celebrata il 22 marzo di ogni anno da quando è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1993. L’idea è di far meditare la gente prima di sprecare questa preziosa risorsa.
In questa data le persone che hanno abbondante accesso all’acqua sono incoraggiate a cercare di non aprire i loro rubinetti per tutto il giorno. Partecipa alla campagna 2015 per aumentare la consapevolezza sull’acqua e servizi igienico-sanitari. Si può anche contribuire con l’hashtag #WaterIs e #WorldWaterDay (clicca l’immagine per vedere altre foto sulla carenza di acqua nel mondo).

Giornata Mondiale dell'Acqua - foto per meditare e non sprecare

Carenza di acqua, allarme delle Nazioni Unite
Un rapporto delle Nazioni Unite avverte: il mondo in appena 15 anni avrà solo il 60% delle acque di cui ha bisogno, salvo che i paesi procedano a un cambiamento radicale dell’utilizzo della risorsa.
Molte riserve idriche sotterranee sono già in via di esaurimento, l’andamento delle precipitazioni è previsto che diventerà più irregolare con il cambiamento climatico, mentre la popolazione mondiale è destinata a crescere fino a una previsione di nove miliardi di persone entro il 2050, per questo saranno necessarie più risorse idriche per l’agricoltura, l’industria e il consumo personale. Il rapporto prevede che mentre le riserve diminuiscono la domanda globale di acqua aumenterà del 55% entro il 2050.
Avendo meno acqua si rischia la catastrofe su molti fronti: i raccolti potrebbero mancare, gli ecosistemi potrebbero saltare, le industrie potrebbero crollare, le malattie e la povertà potrebbero peggiorare, violenti conflitti per l’accesso all’acqua potrebbero diventare più frequenti.
Il rapporto annuale del World Water Development ha evidenziato:
«Sempre che l’equilibrio tra la domanda e forniture in esaurimento non sarà ripristinato, il mondo dovrà affrontare un deficit globale di acqua sempre più grave. In futuro solo un utilizzo più efficiente potrebbe garantire un sufficiente approvvigionamento».

Carenza di acqua, lotta allo spreco, aumento dei prezzi
Il rapporto, pubblicato prima della Giornata Mondiale dell’Acqua 2015, invita i responsabili politici e le comunità a ripensare le politiche idriche, sollecitando più conservazione e il riciclo delle acque reflue. I paesi possono anche prendere in considerazione l’aumento dei prezzi per l’acqua, così come la ricerca di modi per rendere i settori ad alta intensità di acqua più efficiente e meno inquinante.
Circa 748 milioni di persone nel mondo hanno scarso accesso all’acqua potabile, la sola crescita economica non è la soluzione – potrebbe rendere la situazione peggiore – a meno di varare riforme che garantiscono più efficienza e meno inquinamento.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento