Nuovo trattamento anti-linfoma mostra risultati promettenti sui cani

 I ricercatori hanno identificato un nuovo trattamento del linfoma, sperimentando un nuovo potenziale farmaco per i cani affetti da questa malattia

A basse dosi, il composto, chiamato S-PAC-1, ha arrestato la crescita dei tumori in tre dei sei cani testati e indotto una remissione parziale nel quarto.
I risultati dello studio dei ricercatori dell’University of Illinois, sono stati pubblicati sulla rivista Cancer Research.
Prove su cani con linfoma che si verifica spontaneamente ha dimostrato che il nuovo composto, S-PAC-1, senza neurotossicità, ha stabilizzato o ridotto le dimensioni del tumore nella maggior parte degli animali.
Lievi effetti collaterali durante il trattamento è stati minimizzati o eliminati dai ricercatori con modifiche apportate al protocollo.
Il S-PAC-1 nel caso si dimostri efficace e sicuro come trattamento del linfoma, in seguito approvato dalla FDA per l’uso nei cani e / o per l’uomo (un processo che potrebbe richiedere alcuni anni), è probabile che andrà ad aggiungersi ai farmaci già utilizzati per combattere il linfoma nei cani e negli esseri umani.
I ricercatori dicono che potrebbe essere utilizzato in combinazione con altri farmaci come opzione di primo trattamento o di fungere da seconda linea di difesa in caso di recidiva del cancro.
Lo studio in cani da compagnia è insolito, la maggior parte delle ricerche sono effettuate con i topi, poi se un composto è promettente e sembra sicuro, è testato in studi clinici nell’uomo.
I sei cani utilizzati in questo studio dai veterinari hanno spontaneamente sviluppato un linfoma.
Le analogie tra linfoma umano e canino hanno incentivato la sperimentazione con i cani.
Il professore chimico Paul Hergenrother, co-autore dello studio insieme a Tim Fan, professore di chimica veterinaria (in foto insieme a Hoover, un cane sano di ricerca utilizzato per determinare la migliore strategia di dosaggio per S-PAC-1), ha detto:
"Se si guarda alla firma genetica del linfoma canino e linfoma umano è molto simile, simile è anche la  risposta alla terapia, ciò ci rende particolarmente ottimisti sul composto S-PAC-1, dimostratosi efficace nei canini, potrà  avere un effetto simile negli esseri umani".
, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento