Nuovo metodo per fermare la tempesta di citochine potenzialmente fatale a molti pazienti con Covid-19

I ricercatori dell’Università di Medicina e Scienze della Salute RCSI, hanno scoperto un nuovo modo per “frenare” un’eccessiva infiammazione regolando un tipo di globuli bianchi che è fondamentale per il nostro sistema immunitario.
Le cellule immunitarie (globuli bianchi) nel nostro corpo chiamate macrofagi, quando sono esposte a potenti agenti infettivi, vengono prodotte potenti proteine infiammatorie note come citochine per combattere l’invasiva infezione. Tuttavia, se questi livelli di citochine sfuggono al controllo, può verificarsi un significativo danno tissutale.
I ricercatori hanno scoperto che una proteina chiamata Arginase-2 funziona attraverso la fonte di energia delle cellule dei macrofagi, note come mitocondri, per limitare l’infiammazione; in particolare, per la prima volta hanno dimostrato che l’Arginasi-2 è fondamentale per diminuire una potente citochina infiammatoria chiamata IL-1.
La scoperta ha il potenziale per proteggere il corpo dai danni incontrollati causati da malattie infiammatorie, è stata pubblicata su Nature Communications, potrebbe consentire ai ricercatori di sviluppare nuovi trattamenti che prendono di mira la proteina Arginase-2.
Claire McCoy, docente senior in immunologia presso l’Università di Medicina e Scienze della Salute RCSI, ha condotto la ricerca, ha detto:
«L’eccessiva infiammazione è una caratteristica importante di molte malattie come la sclerosi multipla, l’artrite e le malattie infiammatorie intestinali. Attraverso la nostra scoperta, potremmo essere in grado di sviluppare nuove terapie per il trattamento delle malattie infiammatorie e, in ultima analisi, migliorare la qualità della vita delle persone affette da queste condizioni».
Lo studio è stato condotto dai ricercatori della Scuola di Farmacia e Scienze Biomolecolari di RCSI (Claire McCoy, Jennifer Dowling e Ms Remsha Afzal) in collaborazione con una rete di ricercatori internazionali provenienti da Australia, Germania e Svizzera.
La ricerca è stata finanziata dalla Science Foundation Ireland, con fasi iniziali della ricerca provenienti da una sovvenzione del National Health Medical Research Council, Australia.

,

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →