Nuova tecnologia rileva esplosivi ISIS

Il senatore Charles Schumer domenica scorsa ha annunciato che una nuova tecnologia rivelatore può fiutare un esplosivo comunemente usato dall’ISIS.
Il TATP è composto di perossido di acetone triciclico, si fabbrica con prodotti chimici facilmente reperibili, come appunto l’acetone per le unghie e lo scolorante per capelli. E, con l’aggiunta di chiodi o simili, è destinato a colpire al massimo le persone, non le strutture. Gli jihadisti di ogni fazione lo usano dagli anni ’80: è stato soprannominato la «Madre di Satana», perché a causa della sua alta instabilità è costato la vita a diversi artificieri che lo assemblavano. E’ stato utilizzato nei recenti attacchi terroristici a Parigi e Bruxelles.
Charles Schumer al Fast Track (dà al Presidente americano un ampio margine di negoziazione in materia di trattati commerciali e lascia al Congresso solo il potere di approvare o respingere il testo finale, senza possibilità di emendarlo) ha chiesto al Dipartimento della Sicurezza di testare la nuova tecnologia in modo che possa essere utilizzata.
Il rivelatore d’esplosivo è già stato testato con successo in ambienti di laboratorio, ma deve essere sottoposto a ulteriori test sul campo prima di essere disponibile per l’utilizzo negli aeroporti e le stazioni ferroviarie degli Stati Uniti. Charles Schumer ha detto che il nuovo rivelatore potrebbe rendere New York un luogo più sicuro.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento