Nuova ricerca: più di undici nei sul braccio potrebbe indicare un elevato rischio di melanoma

I ricercatori del King College di Londra hanno studiato un nuovo metodo che potrebbe essere utilizzato dai medici per determinare rapidamente il numero di nei in tutto il corpo contando il numero trovato su una specifica area più piccola del corpo come un braccio.
Il conteggio di nei è uno degli indicatori più importanti per determinare il rischio di cancro della pelle, nonostante che solo dal 20 al 40 per cento del melanoma derivi da preesistenti nei. Si pensa che il rischio aumenti dal due al quattro percento per la presenza di nei supplementari sul corpo, ma in un ambiente di cure primarie contare il numero totale di nei sull’intero corpo può richiedere molto tempo.
Precedenti studi su scala minore hanno tentato di identificare il conteggio di nei su determinati siti corporei. Il braccio è stato individuato come il più idoneo a questo conteggio. Lo studio, finanziato dal Wellcome Trust, ha utilizzato un campione più ampio di partecipanti per identificare il più utile sito “base” per un completo conteggio di nei nel corpo così come l’individuazione di un numero di nei che possono essere utilizzati per prevedere quelli che hanno il più alto rischio di sviluppare il cancro della pelle.
I ricercatori tra il dicembre 2003 e il gennaio 1995 nell’ambito del protocollo di studio di gemelli inglesi, hanno utilizzato i dati di 3.594 gemelli femminili del Caucaso. I gemelli sono stati sottoposti a un esame della pelle compresa la registrazione del tipo di pelle, capelli, colore degli occhi, lentiggini, e il conteggio di nei su diciassette siti corporei eseguiti da infermieri addestrati. Lo studio è stato poi replicato in un campione più ampio di soggetti maschili e femminili già partecipanti a uno studio britannico sul controllo del melanoma pubblicato in precedenza.
Gli scienziati hanno scoperto che il conteggio di nei sul braccio destro era più indicato per predire il numero totale di nei su tutto il corpo. Le femmine con più di sette nei sul loro braccio destro avevano nove volte in più il rischio di avere oltre cinquanta nei su tutto il corpo, mentre quelle con più di undici nei sul braccio destro con più probabilità avevano in totale oltre cento nei sul loro corpo, in altre parole un rischio maggiore di sviluppare un melanoma; questi risultati potrebbero aiutare i medici a individuare più facilmente le persone a più alto rischio di sviluppare un melanoma (tumore della pelle).
Gli scienziati hanno anche scoperto che l’area sopra il gomito destro era particolarmente indicata nel conteggio per prevedere il numero totale di nei nel corpo; anche le gambe sono state associate con il conteggio totale così come la zona posteriore nei maschi.
Simone Ribero del Dipartimento di Twin Research & Genetic Epidemiology, autore principale della ricerca ha dichiarato:
«Questo studio fa seguito a precedenti lavori per identificare il sito migliore per misurare nel suo complesso il numero di nei sul corpo. La differenza è che abbiamo fatto una ricerca su una scala più ampia in una popolazione caucasica in buona salute senza alcuna deviazione di selezione, successivamente replicato in uno studio di controllo simile di una popolazione sana nel Regno Unito, rendendo i risultati più importanti e utili per i medici.
I risultati potrebbero avere un impatto rilevante per le cure primarie, consentendo ai medici di stimare con maggiore precisione il numero totale di nei in un paziente, agendo con estrema rapidità attraverso un facile accesso di una parte del corpo. Ciò significa che più pazienti a rischio di melanoma possono essere identificati e monitorati».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento