Nuova ricerca, osservare il proprio corpo riduce il dolore

La nuova ricerca è stata condotta da scienziati dell'UCL (University College London) e l'Università degli Studi di Milano-Bicocca

La ricerca pubblicata sulla rivista Psychological Science,  ha evidenziato che osservare il corpo, nel caso specifico la mano riduce il dolore quando un oggetto caldo tocca la pelle. Inoltre, il livello di dolore provato dipende da quanto grande è vista la mano, più è grande, maggiore è l'effetto di riduzione del dolore.
Flavia Mancini, primo autore dello studio, ha dichiarato:
"L'immagine del nostro corpo osservata dal  cervello ha un forte effetto sul  livello d’esperienza del dolore. Inoltre, il modo in cui il corpo è rappresentato influenza il livello di dolore provato".
L'esperimento ha coinvolto diciotto partecipanti, durante la prova hanno trattenuto una sonda termica nella mano sinistra. La temperatura della sonda è stata gradualmente aumentata, i partecipanti appena avvertivano dolore, potevano bloccare il calore premendo un pedale.
Gli scienziati hanno usato una serie di specchi per manipolare ciò che i partecipanti vedevano durante l'esperimento. I partecipanti mentre osservavano la mano sinistra, potevano vedere la loro stessa mano o un oggetto di legno al posto della loro mano.
Il team di ricercatori ha scoperto che la soglia del dolore aumentava fino a sopportare una temperatura di tre gradi superiore quando i partecipanti osservavano la loro mano; in seguito i ricercatori hanno utilizzato specchi concavi e convessi per mostrare la mano più grande o più piccola.  I partecipanti quando vedevano la loro mano più grande, tolleravano un maggior grado di calore rilasciato dalla sonda; quando vedevano la loro mano più piccola della dimensione reale, segnalavano il dolore a temperature più basse, rispetto a quando vedevano la mano alla sua dimensione normale.
Ciò suggerisce che l'esperienza del dolore nasce in alcune zone del cervello deputate a rappresentano la dimensione del corpo. Gli scienziati hanno appurato che il "trucco visivo" (mano grande, mano piccola), può influenzare le mappe spaziali del cervello. I risultati evidenziano che il trattamento del dolore è strettamente legato a queste mappe.
Il Professor Patrick Haggard ha dichiarato:
"Molte terapie psicologiche connesse allo  stimolo doloroso si basano sulla modifica delle aspettative mediante l'insegnamento di tecniche di distrazione.
I nostri risultati suggeriscono che, ad esempio, quando un bambino va dal medico per un esame del sangue,  per avvertire meno dolore non deve osservare l'ago ma deve guardare il suo braccio".

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Nuova ricerca, osservare il proprio corpo riduce il dolore

  1. Non guardo mai quando mi tolgono il sangue o fanno altre cose invasive su di me…brutta roba il dolore
    Ciao Patt..buon we
    ^^

Lascia un commento