La galleria House of Illustration a Londra offre un raro sguardo allo stile grafico degli oggetti quotidiani nordcoreani (Foto)

House of Illustration è l’unica galleria pubblica del Regno Unito dedicata all’illustrazione e alle arti grafiche. E’ stata fondata da Sir Quentin Blake, aperta nel cuore di King’s Cross nel luglio 2014.
House of Illustration fino al 13 maggio 2018 espone la collezione di Nicholas Bonner, il più esperto nella cultura grafica nordcoreana, del turismo e del cinema, ha guidato il tour nel paese per 25 anni (clicca l’immagine per vedere altre illustrazioni; clicca il link in ogni testo sottostante  per vedere la rispettiva immagine).

House of Illustration mostra arti grafiche nordcoreane

Questo poster è intitolato: “Innoviamo l’industria della pesca!” La pesca è un’enorme industria nella Corea del Nord ma, per le sanzioni internazionali, non può vendere all’estero i suoi frutti di mare.
Non è raro trovare libri di fumetti pubblicati dallo Stato, distribuiti tra le classi più privilegiate. I fumetti sono solo uno dei tanti mezzi di propaganda utilizzati dalla Corea del Nord, tra gli altri controlla strettamente la TV di Stato, le reti di radio locali e il suo giornale ufficiale.
Un poster dipinto a mano dice “Sviluppiamo la nostra medicina tradizionale coreana, il nostro patrimonio nazionale!”. La Corea del Nord è orgogliosa della sua medicina locale, ma è nota per avere enormi problemi di nutrizione e salute domestica. All’inizio del 2017, un soldato nordcoreano che disertò fu trovato con “enormi” vermi parassiti nel suo intestino.
Un’etichetta di carne in scatola in Corea del Nord. La carne non è solitamente accessibile a molte persone che vivono in povertà nel paese. L’Onu riporta che le diete nord-coreane prive di grassi e proteine essenziali, sono fatte principalmente di riso, kimchi (un piatto tradizionale coreano fatto di verdure fermentate con spezie) e pasta di fagioli.
Questi distintivi metallici celebrano i risultati sportivi della Corea del Nord.
Queste etichette per lattine sono state prodotte nell’impianto di trasformazione alimentare di Yongsong, una delle più grandi fabbriche del paese. Tutte le fabbriche in Corea del Nord sono di proprietà statale.
Questi portasigarette recano le parole “Paradiso” (a sinistra) e “Insediamento” (a destra). L’indagine del 2012 dell’OMS riporta che più della metà degli uomini nordcoreani sono fumatori, uno dei tassi più alti in Asia. Il leader nordcoreano Kim Jong-un in diverse occasioni è stato fotografato mentre fumava.
Un biglietto per i giochi annuali di Arirang in Corea del Nord per celebrare il patriottismo e il sostegno alla famiglia Kim Jong-un. Migliaia di artisti sono coinvolti nei giochi, tra gli altri presentano spettacoli coordinati da ballerini e ginnaste. I giochi prendono il nome da una canzone popolare in Corea del Nord e del Sud.
Questi poster nordcoreani fanno parte di un’esposizione di centinaia di oggetti di uso quotidiano, una collezione di proprietà di Nicholas Bonner, da 25 anni guida tour nel paese. La Corea del Nord è uno dei paesi più isolati del mondo, anche se mantiene ancora legami diplomatici con una manciata di paesi, tra cui Cina e Russia.
Francobolli commemorativi nordcoreani di Diana, principessa del Galles. Secondo Nicholas Bonner, non è insolito che i francobolli raffigurino varie persone straniere ed eventi storici da emettere in Corea del Nord.
Queste carte olografiche rappresentano scene della vita in Corea del Nord. I cittadini della Corea del Nord sono tagliati fuori dal resto del mondo, con i media statali che controllano strettamente ciò che i cittadini sanno. L’uso di Internet rimane limitato a una piccola parte dell’élite, la TV di Stato spesso contiene rapporti di governo, partito e militari.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento