Minaccia nucleare – Al Qaeda colpirà gli Usa, lo dice Hamid Mir, l'unico che intervistò Osama Bin Laden dopo l'11 settembre

L’Al Qaeda starebbe lavorando a nuovi attacchi contro gli Usa. A rivelarlo è il reporter pakistano Hamid Mir, l’unico giornalista che riuscì a intervistare Osama bin Laden e Ayman al Zawahiri all’indomani degli attentati che hanno segnato la storia degli  Stati Uniti. Nel corso di un’intervista con l’emittente televisiva ‘al Arabiya‘, Mir ipotizza nuove stragi da compiere all’interno del territorio statunitense, attentati di dimensioni maggiori persino rispetto a quelli sin qui rivendicati dalla rete che fa capo allo sceicco del terrore. al Qaeda. Anzi, una cellula dell’organizzazione eversiva sarebbe già al lavoro in America.
Secondo il reporter, il ruolo che cinque anni fa fu di Mohammed Atta, il leader del commando dell’11 settembre, questa volta dovrebbe toccare ad un certo Adnan al Shukri Jumaa, il “genio del nucleare di al Qaeda”.
Stando a Mir, negli ultimi due anni Jumaa avrebbe introdotto esplosivi e materiale nucleare negli Stati Uniti attraverso il confine con il Messico. Attualmente l’uomo sarebbe nascosto in America, in una zona che non è però stata ancora individuata.
Jumaa, nato in Arabia Saudita, si è poi trasferito poi negli Stati Uniti dove nel 2000 ha incontrato alcuni membri di al Qaeda nella moschea al Farouq di New York. Successivamente l’uomo si sarebbe recato in un Paese arabo non meglio precisato, per poi raggiungere il Pakistan e l’Afghanistan.
Da qui sarebbe andato via due anni fa, nel 2004, proprio quando ha iniziato a introdurre materiale nucleare dal Messico negli Stati Uniti.
Durante l’intervista, il giornalista pakistano ha anche raccontato alcuni particolari del suo ultimo viaggio in Afghanistan e degli incontri avuti con membri di al Qaeda e leader dei Talebani. A Zabul, durante la permanenza nel Paese centroasiatico, Mir ha così spiegato di aver incontrato ‘Khaibar’, uno dei leader dei Talebani. Quest’ultimo ha rivelato al giornalista pakistano che circa 300 kamikaze sarebbero riusciti a introdursi a Kabul e Jalalabad per portare attacchi contro i soldati della coalizione durante il Ramadan, che inizierà il prossimo 24 settembre.
Stando a Mir, inoltre, alcune settimane fa Bin Laden e il mullah Omar si sarebbero incontrati nella zona di Zabul per pianificare nuovi attacchi. 
Fonte: Il Denaro

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento