Miley Cyrus senza veli su Paper Magazine rivela la sua bisessualità (foto)

Paper Magazine sembra avere questa capacità di far spogliare le celebrità, dopo Kim Kardashian (vedi) anche Miley Cyrus sulla copertina di Paper (abbracciata al suo maialino Bubba Sue) e nelle pagine interne è apparsa nuda.

Miley Cyrus - Paper Magazine
Miley non si è limitata a mostrare il suo corpo senza veli (clicca l’immagine per vedere altre foto), ha messo a nudo anche la sua bisessualità, in un passaggio della lunga intervista ha detto:
«Sono letteralmente aperta a ogni genere di rapporto consenziente escluso gli animali. Tutto ciò che è legale, posso avere rapporti con qualsiasi adulto. Ogni persona che ha più di diciotto anni mi può amare. Io non guardo se è un ragazzo o una ragazza, altrettanto deve fare il mio partner. Ho avuto coinvolgimenti romantici con le donne, rapporti seri come quelli che ho avuto con Liam Hemsworth, Patrick Schwarzenegger, Nick Jonas. Tutto questo la gente non l’ha realmente guardato, non l’ho mai portato sotto i riflettori.
Ricordo all’età di quattordici anni di aver confessato a mia madre i miei sentimenti romantici verso le donne, di ammirarle in modo diverso. Lei mi chiese che cosa volessi dire. Io risposi di amarle come amo i ragazzi. Per lei è stato difficile capirlo. Non voleva che la gente mi giudicasse e non voleva che finissi all’inferno. Fortunatamente lei credeva in me più di quanto credesse in un dio. Insomma le ho chiesto solo di accettarmi. E lei l’ha fatto».
La cantante ha parlato anche dell’ispirazione che l’ha spinta a creare la sua impresa filantropica, ha detto:
«Sfruttando la mia notorietà ho deciso di contrastare quello che vedo come una realtà inaccettabile: i giovani perseguitati e cacciati per la loro sessualità. In parte sono stata ispirata dalla morte di Leelah Alcorn, una ragazza transessuale che si è suicidata a fine del 2014, dopo essere stata costretta a subire la cosiddetta “terapia di conversione“. Recentemente ho annunciato la nascita di Happy Hippie Foundation, impresa filantropica progettata per raccogliere fondi e sensibilizzazione per i giovani senza tetto e LGBT (è una sigla utilizzata come termine collettivo per riferirsi a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender). Non possiamo continuare a notare questi ragazzi quando è troppo tardi.
Amo essere nuda, sono cresciuta fuori di Nashville con i miei fratelli e sorelle in una fattoria di 500 acri, dove, ho iniziato una pratica formativa, mi alzavo presto la mattina per andare in giro nuda in bicicletta».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento