Mazzarri parla la stessa lingua di Zeman

Inter, ecco Mazzarri, si presenta così: “Sacrificio, lavoro, regole. L’allenamento è sacro, e non si salta…”

“Allenamento sacro” — Mazzarri si mostra subito un sergente di ferro e parte con una definizione “filosofica” del suo modo di intendere il calcio: “Segreti non ne conosco, porto la cultura del lavoro. Mi sono sempre basato sul rispetto delle regole e sul rispetto reciproco. I successi partono dalla cura dei dettagli, del lavoro e del duro sacrificio. Sono considerato un tattico, cerco di dare un’impronta ben definita alle mie squadre. Nel calcio attuale bisogna essere preparatissimi a livello fisico e mentale. Per me l’allenamento è sacro, e non si salta a meno che non ci siano motivi serissimi. Bisogna correre più degli altri e arrivare prima degli altri sul pallone, altrimenti le partite non si vincono. Nella prima parte del ritiro, nei primi quindici giorni, faremo doppi allenamenti voglio subito pesare la sopportazione massima al sacrificio , al lavoro, alla fatica“.

Nota – Ho evidenziato le frasi di Mazzarri con link perché in qualche modo richiamano  un post e molti commenti che ho in precedenza pubblicato e segnalato, in vari social, sulle pagine Facebook di ReteSport e TeleradioStereo.
Il post non è stato “digerito” solo da TeleradioStereo, qualcuno ha pensato bene d’impedire al sottoscritto d’interagire con la loro pagina di Facebook (negandomi la pubblicazione e i commenti).
E’ questo il loro modo di agire con chi non è d’accordo con la loro linea editoriale, quella che per buona parte della stagione li ha visti molto “vicini” a Baldissoni, Sabatini, e contro Zeman. Complimenti!

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento