Matteo Renzi: parlare di niente, capire la politica italiana

C’è una perfetta immagine, utile per capire il livello di rumore nei media italiani e il significato della maggior parte delle parole dei politici. Tale immagine è una foto, un ritratto del sindaco di Firenze, Matteo Renzi.
Perché Renzi? Perché non Berlusconi o Bersani, figuriamoci il signor Grillo? Per i nostri amici che sono così fortunati a vivere fuori dei confini italiani, è opportuno aggiungere qualche notizia. Matteo Renzi in questo periodo è il sindaco di Firenze, la sua esperienza precedente è stata quella di Presidente della Provincia di Firenze. Questi sono ruoli amministrativi, svolti nella città di Firenze.
Matteo Renzi è diventato famoso per essere il “rottamatore“: lui giovane leader chiede sempre agli anziani del suo partito di dargli spazio per andare al timone del Partito Democratico (PD). Nel 2012 ha sfidato Bersani per la leadership nazionale della coalizione di centro-sinistra e ha perso.
La domanda sostanziale è: essere un amministratore in una città di 550.000 persone è sufficiente per avere le qualità che servono per guidare sessantamilioni di persone nel paese?
Le domande secondarie sono:
– urlare la necessità di un cambiamento è sufficiente per impostare un programma per guidare l’Italia?
– essere presente sui media nazionali, ventiquattro ore il giorno, sette giorni la settimana saranno sufficienti per diventare familiare per il pubblico, ma è utile per ottenere il carisma?
Dovete pensare a Mr. Renzi come il campione perfetto per il “parlare di niente” quando lo si vede un po’ ovunque sui media nazionali, quando i sondaggi sulla sua popolarità sono diffusi con cadenza settimanale anche quando si fa vedere nei telegiornali. L’unica cosa che non ha fatto finora è di essere presente nelle previsioni meteo, ma c’è ancora tempo prima della prossima tornata di elezioni generali.
Matteo Renzi di cosa sta parlando? Di nulla, di se stesso, del comune bla-bla che tutti i comuni mortali possono far rilanciare in questi giorni da un giornale. Nuove idee? Zero.
Allora, che cosa è tutto questo suo trambusto? Solo aria fritta.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Matteo Renzi: parlare di niente, capire la politica italiana

  1. Ciao, Lino. Io considero Renzi il “Cavallo di Troia” di Berlusconi. Il sindaco di Firenze ha fatto un ottimo lavoro, non ha tradito le aspettative di chi l’ha innescato all’interno del PD per distruggerlo. La base del PD (elettori), la prossima volta non si farà fregare da questa manovalanza al soldo di Berlusconi. 🙂

Lascia un commento