Marocco, idea poligamia per ridurre il numero di donne non sposate

Recenti stime dell’Alto Commissariato marocchino della pianificazione (HCP) ha evidenziato che in Marocco l’età media per il matrimonio  è di trentuno anni per gli uomini e ventisette anni per le donne.
Le ragioni che hanno determinato l’innalzamento dell’età del matrimonio tra le più evidenti sono gli anni di studio universitario, gli elevati costi degli alloggi e delle cerimonie per le nozze. Ora a quanto pare a questa lista alcuni vogliono aggiungere la monogamia.
L’idea della monogamia a prima vista potrebbe sembrare assurda ma in un paese, dove le vittime di stupro sono state costrette a sposare i loro stupratori, in realtà non è così sorprendente.
Abdesslam El Bouraini, presidente dell‘Ordine Nazionale del Notariato religioso sostiene:
«L’età media per il matrimonio aumenta sempre di più, mentre le donne non riescono a trovare mariti. Allora perché non modifichiamo la legge sulla poligamia per permettere agli uomini di sposare più donne?».
In Marocco, i matrimoni poligami sono quasi inesistenti a causa delle severe restrizioni legali: una donna deve firmare il consenso, e in caso di divorzio, le attività devono essere divise tra le mogli.
Fouzia Assouli, presidente della Federazione per la Lega democratica dei diritti della donna (FLDDF), ha detto:
«La proposta di El Bouraini è “allucinante”. Non ci sono prove scientifiche a sostegno di questa idea, è una violazione dei diritti umani e dei diritti delle donne. Il celibato è una scelta personale.
Che cosa succede se il Marocco affronta la situazione opposta? In Arabia Saudita le donne sono più numerose degli uomini, dovrebbero permettere loro di avere più mariti?
El Bouraini ha le sue convinzioni sulla poligamia, crede che sia per il bene della comunità. In caso contrario è una porta aperta alla dissolutezza. Dice che le restrizioni legali sulla poligamia hanno spinto gli uomini e le donne di avere rapporti extra-coniugali.
Se dobbiamo credere a lui, le severe leggi sulla poligamia del Marocco sono la ragione per cui gli uomini commettono adulterio. E, poi, giustificare l’adulterio e l’infedeltà non è contrario ai principi fondamentali dell’Islam? Se la poligamia era la soluzione, non ci sarebbero alti tassi di single nei paesi dove è legale».

L’argomento della povertà
I sostenitori della poligamia dicono anche che gli uomini ricchi sarebbero in grado di aiutare le donne in difficoltà. Eppure è difficile credere che i poligami siano grandi altruisti. Nella maggior parte dei casi, l’unico motivo per cui prendono una seconda moglie è di sposare una donna più giovane.
Fouzia Assouli dice:
«La poligamia anche se è stata evocata come aiuto per le donne povere, sposare due donne invece di una, non risolverà nulla. Anche quattro non sarà sufficiente in questo contesto.
Che dire degli uomini poveri? Se il problema è la povertà, perché una donna ricca non può sposare diversi uomini poveri? Questo, naturalmente, non è in discussione».
Secondo un’indagine del 2007 dei ricercatori Hassan Rachik, Mohamed El Ayadi e Mohamed Tozy, il 44% dei marocchini è a favore della poligamia, per molti di loro è una pratica religiosa, non è una soluzione per risolvere i bassi tassi di matrimonio, anche se alcuni la considerano una buona idea.
Fouzia Assouli in conclusione ha detto:
«Coloro che sostengono tali principi non hanno ancora elaborato i cambiamenti sociali che il Marocco ha recentemente attraversato, stanno ancora sognando di possedere un harem.
Permettere la poligamia significherebbe fare un passo indietro nel tempo. E’ una violazione della dignità e della libertà delle donne. Non dobbiamo dimenticare che non molto tempo fa, una donna ha ucciso le sue figlie e si è suicidata perché il marito l’aveva costretta ad accettare la sua seconda moglie».

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Marocco, idea poligamia per ridurre il numero di donne non sposate

  1. A me risultava che la poligamia già esistesse, in Marocco. Piuttosto, legalmente, essa ha implicazioni ‘rigide’ a garanzia di tutte le parti e di eguaglianza tra mogli, famiglie e successori.
    E la modernità sta via via cancellando questo costume antico

    A me, comunque, questa sembra una scusa bella e buona per tornare indietro a comodità scomode (per le donne).

  2. La poligamia esiste ma la vorrebbero molto più “aperta” per “imprigionare” nuovamente quella poca libertà (non essere costrette a sposarsi) che le donne hanno recentemente conquistato :-).

Lascia un commento