L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha confermato che un cane di Hong Kong è positivo al coronavirus

I funzionari dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) hanno affermato che un cane di Hong Kong è risultato positivo per il coronavirus COVID-19 che ha ucciso 2.933 umani in tutto il mondo negli ultimi due mesi. La dott.ssa Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico del programma per le emergenze dell’OMS, durante una conferenza stampa presso la sede dell’OMS a Ginevra, ha affermato:
«Il cane è stato testato “debolmente positivo”, significa che sono stati rilevati bassi livelli di virus. Gli scienziati di Hong Kong non sono sicuri se il cane sia effettivamente infetto o se abbia raccolto il virus da una superficie contaminata. Stiamo lavorando con loro per capire i risultati, quali successivi test stanno facendo e come si prenderanno cura di questi animali».
Il Wall Street Journal riporta che il cane appartiene ad una donna di 60 anni che ha sviluppato sintomi lo scorso 12 febbraio e poi è risultata positiva. Il governo di Hong Kong ha dichiarato che per precauzione i gatti, cani e altri mammiferi domestici i cui proprietari sono positivi e messi in quarantena per il coronavirus COVID-19, sarebbero stati consegnati ad una designata struttura di “custodia degli animali” per la quarantena e la sorveglianza veterinaria.
Il dipartimento dell’agricoltura, della pesca e della conservazione di Hong Kong, in una nota ha dichiarato:
«Il cane non ha alcun sintomo. I risultati dei tamponi delle sue cavità nasali e orali sono “debolmente positivi”. Il cane è in quarantena presso una struttura di Hong Kong, sarà restituito al proprietario una volta che risulterà negativo per il coronavirus. Il virus anche se sembra essere emerso da un animale – gli scienziati hanno detto un pipistrello – al momento non ci sono prove che suggeriscono che animali come cani o gatti possano essere infettati dal coronavirus».
I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie suggerisce ai proprietari che sono stati infettati da coronavirus COVID-19 di limitare il contatto con animali domestici e altri animali, ciò include accarezzare, coccolare, essere baciato o leccato e condividere il cibo.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →