L’intelligenza artificiale nei prossimi dieci anni supererà gli umani in molte attività

La tecnologia mentre si sviluppa a velocità esponenziale, trasformando il modo in cui svolgiamo i nostri compiti quotidiani e prolungando le nostre vite, offre anche tanto su cui preoccuparsi. Molti esperti in particolare pensano che l’automazione costerà agli esseri umani il loro impiego, nei prossimi 25 anni andrà perso il 47% di tutti i posti di lavoro, con la non trascurabile probabilità che questa percentuale potrebbe essere ancora più alta e arrivare in anticipo l’enorme perdita di posti di lavoro.

Il tuo lavoro quando diventerà obsoleto?
I ricercatori dell’Università di Oxford hanno intervistato i migliori esperti d’intelligenza artificiale del mondo per scoprire quando esattamente le macchine in varie occupazioni saranno migliori degli esseri umani.
Katja Grace del Future of Humanity Institute di Oxford ha guidato il team che ha raccolto le risposte di 352 accademici ed esperti del settore nell’apprendimento automatico, quindi ha calcolato le risposte mediane per ottenere numeri concreti.
L’intelligenza artificiale nei prossimi dieci anni sarà migliore degli esseri umani:

– nella traduzione delle lingue (entro il 2024 );
– scrivere saggi per le scuole superiori (entro il 2026);
– guidare un camion (entro il 2027).

A seguire:
– lavorare nella vendita al dettaglio (entro il 2031);
– scrivere un libro bestseller (entro il 2049);
– lavorare come chirurgo (entro il 2053).

L’intelligenza artificiale alla guida di un camion anche se potrebbe arrivare entro il 2027, è facile prevedere che accadrà ancora prima, con imprenditori tecnologici come Elon Musk che già ha iniziato a lavorare su questa innovazione.
Un lavoro di routine che richiederebbe meno tempo – piegare il bucato -, dovrebbe essere un gioco da ragazzi per l’IA entro il 2022. L’intelligenza artificiale in pratica in circa 45 anni nel suo complesso dovrebbe essere migliore degli esseri umani.
MIT Technology Review sottolinea che queste previsioni potrebbero arrivare prima, è bene ricordare che l’intelligenza artificiale fino al 2027 non avrebbe dovuto sconfiggere gli umani nel gioco di Go, ciò è avvenuto nel 2015. In effetti, il DeepMind di Google invece dei previsti dodici anni, ha impiegato solo due anni per elaborare la tecnologia necessaria. D’altra parte, poiché 40 anni sono la vita lavorativa di una persona media, le previsioni che si estendono oltre potrebbero non essere attendibili perché basate su una tecnologia in cui gli esperti potrebbero non avere sufficienti conoscenze pratiche.
E’ interessante notare che c’è una differenza nel modo in cui gli esperti di diverse parti del mondo vedono il futuro. I ricercatori asiatici inseriscono l’acquisizione d’intelligenza artificiale in soli 30 anni, mentre i loro omologhi nordamericani pensano che possa accadere in circa 74 anni. La completa automazione del lavoro è prevista in meno di 125 anni.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →